Korea Film Fest: 'The Way Home', campione di incassi


Domani, venerdì 27 marzo, ottavo appuntamento al Cinema Odeon con la settima edizione del Samsung Korea Film Fest, la rassegna internazionale di cinema sud coreano in programma a Firenze fino al 28 marzo.
In prima serata, alle 20.40, la prima nazionale di ‘The Way Home’ (Corea del Sud, 2002, 87’) di Lee Jeong-hyang (chiude la sezione rosa 'Women Fim Directors'). La pellicola, famosa per aver superato al botteghino coreano ‘Spider Man’ e ‘Il Signore degli Anelli’, racconta la storia del rapporto tra una nonnina di settantasette anni e il nipote di sette: un incontro dapprima all’insegna del conflitto -il nipote cittadino viziato si trova in un ambiente rurale alieno e sgradito- che si evolve poi nella più sincera tenerezza. Alle 22.30, la prima italiana di ‘Seven Days’ (Corea del Sud, 2007, 125’) per la regia di Won Sin-yeon. Il lungometraggio ha come protagonista Yoo Ji-yeon, un avvocato di successo che non perde una causa. Un giorno, però, la figliolet­ta Eun-young scompare e la donna subisce un terribile ricatto: per rivedere la bambina dovrà scagionare entro sette giorni un colpevole ‘perfetto’. La settima giornata del Samsung Korea Film Fest parte alle 18.20 con la sezione ‘Independent Korea’ e la pellicola ‘Daytime Drinking’ (Corea del Sud, 2008, 116’). Opera prima di Noh Yeong-seok, il film racconta la storia di Hyeok-ji, un giovane che, ubriaco e appena lasciato dalla fidan­zata, viene convinto dagli amici a partire per Jeongseon. Inizia così per lui uno strano viaggio incorniciato da insolite peripezie alcoliche.

Redazione Nove da Firenze