Tamburello maschile: cade il Mezzolombardo


Cavriana-Mezzolombardo non è il match-clou della giornata, ma lo diviene di colpo, d’anticipo su tutti gli altri: cade infatti il grande Mezzolombardo a Cavriana, sul terreno della terzultima della classe “un disastro – ripete Bert come un ritornello – un disastro! Ma, continua, la giornata nera doveva arrivare; forse l’abbiamo presa sottogamba; loro hanno giocato bene ma noi li abbiamo aiutati, non siamo riusciti ad agganciarli, una serataccia; la luce artificiale ha anche influito!”. Morale alle stelle in casa mantovana “un grande incontro – commenta Tondini che aggiunge – loro non hanno giocato come avrebbero dovuto, ma noi siamo stati uniti e finalmente un gran bel risultato; tre punti preziosi che sono per noi oro colato!”.
Torna finalmente alla vittoria il Bardolino e lo fa davanti al pubblico amico piegando il Solferino in un incontro dalle mille emozioni concluso al tie-break “siamo partiti bene – dice Zantedeschi – poi loro ci hanno raggiunto e sopravanzato grazie a cambi azzeccati, poi è stato un alternarsi di situazioni fino al loro vantaggio di 12 a 8; anche noi abbiamo cambiato bene ed è così che abbiamo chiuso”. Spazzini ha un po’ di maro “l’assenza di Tommasi si fa sentire – dice – e poi un po’ di sfortuna sula 12-8 per noi, 40 pari: è qui che c’è stato un banale errore di Fedrighi, cui sono seguiti, a catena, sette falli di Marcazzan che aveva perso la calma”.
Anche il Fumane torna a vincere e lo fa sul Medole ”siamo intervenuti come società – spiega Busselli – ed il risultato si vede, tutti hanno giocato bene, la squadra era ben messa ed aveva le idee chiare. E’ ora un momento decisivo, il campionato si decide nelle prossime giornate; il Medole ha fatto una buona partita, ma forse Baldini non era al meglio”.
Un Callianetto Torino scatenato travolge il Ceresara “hanno recuperato la forma – dice Zoetti – e con noi lo hanno dimostrato, la partita non ha avuto storia”.
Senza troppa fatica il Cremolino si libera del Castellaro “era importante portare a casa i tre punti – dice Bavazzano – ora l’obiettivo è di entrare tra le prime quattro e ce la possiamo fare”.
Perde il Callianetto in casa con il Sommacampagna una partita che sembrava avviata verso il successo “la partita è cominciata male – racconta Albertini – Bisesti si era sentito male e l’abbiamo spostato a terzino al posto di Ederle; il Callianetto si è fatto avanti fino al 9-5, poi Bisesti si è ripreso, è tornato mezzovolo ed abbiamo fatto otto giochi di fila. Ora abbiamo consolidato il terzo posto in classifica”.
RISULTATI XVII GIORNATA, SETTIMA DI RITORNO – domenica 22 giugno
SERIE A – Cremolino-Castellaro 13-6, Callianetto-Sommacampagna 9-13, Cavriana-Mezzolombardo (disputato venerdì in notturna) 13-6, Ceresara-Callianetto Torino 2-13, Bardolino-Solferino (disputato sabato in notturna) 13-12 8-2, Fumane-Medole (disputato sabato) 13-5.
Classifica – Mezzolombardo p. 46; Callianetto Torino p. 43; Sommacampagna p. 36; Solferino p. 34; Medole e Cremolino p. 28; Ceresara e Fumane p. 24; Bardolino e Cavriana p.21; Callianetto p. 17; Castellaro, p. 2.
Recuperi: Callianetto-Fumane (III di ritorno) 13-4.
Prossimo turno, VIII di ritorno, domenica 29 giugno, ore 16,30 – Medole-Cremolino, Castellaro-Callianetto, Sommacampagna-Cavriana, Mezzolombardo-Ceresara,Callianetto Torino-Bardolino, Solferino-Fumane.

Redazione Nove da Firenze