Tamburello maschile: prima giornata


Debutta in campionato con un giorno di anticipo la nuova Società Callianetto Torino, erede degli allori del vecchio Callianetto, ed è subito vittoria. Ne avrebbe potuto essere altrimenti, dovendo difendere, i padroni di casa, insieme prestigio ed immagine di fronte al grande pubblico accorso per vivere il grande momento del debutto della squadra nella nuova patria, alla ribalta sul magnifico campo di Parco Ruffini, rimesso a nuovo e tornato a nuova vita per accogliere ed ospitare il top del tamburello italiano di oggi. Avversario di rango il Mezzolombardo, che ha lottato con grande dignità ma che ha dovuto lasciare il passo alla formazione avversaria che si è espressa su una altro livello. Molto bene l’intero team piemontese, dove è stato lanciato, al posto di Stefano Previtali, il giovane Briola, giocatore di tutto rispetto, cresciuto nella B prima, poi nella A del Montechiaro. Nel Mezzolombardo bene Festi, Negherbon e Botteon, quest’ultimo sullo standard di sempre. Nel complesso un incontro piacevole con molti tratti di apprezzato spettacolo.
Spettacolo ed emozioni non sono mancati neppure nelle altre partite in calendario, in un campionato che parte di slancio, alla grande, con incontri combattuti allo spasimo.
“Una grande partita da ambo le parti – dice Silvano Albertini di Solferino-Sommacampagna, che ha visto la formazione veronese cedere ad un soffio dalla conclusione, quando avendo raggiunto l’11-10 riteneva di far proprio il risultato – e la squadra ha girato tutta come nelle aspettative; ora, malgrado questo risultato e bisogna dare atto che gli avversari hanno vinto bene seppure con un pizzico di fortuna per la scarsa visibilità, le prospettive di un bel campionato ci sono tutte”.
E’ raggiante Giancarlo Zoetti per la vittoria ottenuta dal Ceresara sul Callianetto “ in una partita senza dubbio difficile, giocata con intelligenza e concentrazione. Sono soddisfatto di tutti, in particolare però di Simone Brignoli, migliore in campo”.
“Siamo partiti benissimo – dice Sergio Zantedeschi commentando Bardolino-Cremolino – verso metà è venuto fuori il Callianetto, ma poi abbiamo ripreso e concluso con sicurezza. Da noi bene Zeni, Bonoldi, Zambetto, Tommasi ed il giovanissimo Federico Gasperetto, 18 anni, che abbiamo voluto lanciare”.
Molto belle ed emozionanti anche Castellaro-Fumane, che ha visto la vittoria sofferta dei mantovani e Medole-Cavriana, appassionante derby virgiliano che ha avuto “grandi protagonisti Fanzaga e Gasperetto nel Cavriana – dice Benhur Tondini - e Baldini, il migliore in campo, nel Medole”.
RISULTATI, SERIE A – I GIORNATA:
Callianetto Torino-Mezzolombardo 13-4, Solferino-Sommacampagna 13-11, Castellaro-Fumane 13-11, Bardolino-Cremolino 13-8, Ceresara-Callianetto 13-10, Medole-Cavriana 13-12 (tie-break 8-6).
Classifica – Callianetto Torino, Bardolino, Ceresara p. 3; Solferino, Castellaro e Medole p. 2; Sommacampagna, Fumane e Cavriana p. 1; Cremolino, Callianetto, Mezzolombardo p. 0.
Prossimo turno – Mezzolombardo-Medole, Sommacampagna-Callianetto Torino, Castellaro-Solferino, Cremolino-Fumane, Callianetto-Bardolino

Redazione Nove da Firenze