Calcio,Pisa: De Petrillo al "comando" del settore giovanile


Alessio De Petrillo è il nuovo responsabile tecnico delle squadre giovanili neroazzurre, inoltre ricoprirà anche il ruolo di allenatore della squadra "Primavera". La presentazione di De Petrillo è stata fatta nel corso di una conferenza stampa, presente l’amministratore delegato del Pisa Calcio Federico Tumbiolo. "La società – ha detto l’avvocato Tumbiolo - è arrivata a De Petrilo, dopo molte valutazioni, sulla persona definita dal punto di vista professionale e comportamentale di notevole esperienza e garanzia, essendo il lavoro che lo attende di grande responsabilità. Si dovrà puntare, infatti, sulla formazione di giovani giocatori anche dal punto vista di futuri uomini. In sostanza crediamo di avere scelto una persona giusta sotto ogni punto di vista." L’avvocato Tumbiolo ha anche sottolineato il fatto che si tratta del primo passo nel campo del settore giovanile. Seguirà, infatti, successivamente, quello della nascita della "Cittadella dello sport" ovvero la "casa" del Pisa Calcio per tutte le sue componenti."
De Petrillo, figlio di Lino per ben 5 anni giocatore e capitano del glorioso sodalizio nerazzurro, ha così esordito: "Per me, questo incarico è come vestire la maglia che fu anche di mio padre che sicuramente sarà prodigo di consigli. Lo faccio con tanto entusiasmo – ha proseguito De Petrillo - con la consapevolezza di raggiungere quei traguardi che la società Pisa Calcio si è posta come obiettivo per il futuro. Il mio compito, con gli stretti collaboratori, sarà quello di formare giocatori che dovranno rappresentare nuova linfa per la stessa società che ha creduto in me. E per questo quando andrò ad analizzare l’attuale situazione procederò all'insegna della qualità nella scelta del personale che dovrà seguirmi nel mio lavoro. Per prima cosa dovremo ricostruire rapporti con le società che ci circondano." Questo aspetto è stato sottolineato anche dall’amministratore delegato Tumbiolo che ha riassunto così il volere della società in questo settore: "Riprendersi Pisa e provincia."
(fonte Pisa Calcio)

Redazione Nove da Firenze