Assegnati contributi per oltre 640mila euro destinati al restauro di chiese ed edifici religiosi, centri sociali e culturali


Oltre 640mila euro, per la precisione 645.365,04 euro. E' questa la cifra complessiva assegnata dalla giunta comunale per la manutenzione e il restauro di chiese ed edifici religiosi, di centri sociali e attrezzature culturali e sanitarie. Ieri la giunta comunale ha approvato la delibera su proposta dell'assessore all'urbanistica Gianni Biagi. Si tratta di contributi derivanti dagli oneri relativi all'anno 2003 sulle opere di urbanizzazione secondaria e sono destinati per legge alla manutenzione e il restauro sia di chiese ed edifici religiosi, sia centri sociali, attrezzature culturali e sanitarie. I contributi serviranno ad integrare le spese previste per ristrutturazioni, abbattimenti di barriere architettoniche, adeguamenti igienico-sanitari, restauro facciate, riscaldamento. Per quanto riguarda chiese ed edifici religiosi, i contributi ammontano complessivamente a 341.981,49 euro così ripartiti: parrocchia di San Donato (11.525,99 euro), Ipab Educatorio Santissima Concezione detto il Fuligno (576,15 euro), Comunità Padri Agostiniani dell'Assunzione (758,68 euro), Parrocchia Sant'Angelo a Legnaia (16.543,67 euro), Opera Chiese Cristine dei Fratelli (3.950,74 euro), Parrocchia Santa Maria a Coverciano (20.787,68 euro), Parrocchia Santa Maria a Ricorboli (3.060,90 euro), Chiesa Santa Zanobi dei Santi Fiorentini (7.106,89 euro), Chiesa San Piero a Quaracchi (12.124, 04 euro), Parrocchia San Jacopo in Polverosa (5.108,07 euro), Parrocchia San Piero in Palco (7.023,80 euro), Chiesa di San Lorenzo a Ponte a Greve (15.224,19 euro), Istituto Figlie di nostra Signora della Misericordia (17.329,99 euro), Chiesa Sant'Ilario a Colombaia (1.618,83 euro), Chiesa San Michele a Monteripaldi (2.245,07 euro), Parrocchia San Pietro a Varlungo (43.419,34 euro), Parrocchia San Carlo (3.620,34 euro), Istituto Salesiano dell'Immacolata (79.921,72), Parrocchia San Martino a Mensola (25.398,55 euro), Parrocchia Sant'Ambrogio (1.522,49 euro), Istituto Figlie del Divino Zelo (13.119,52 euro), Ente religioso del Sacro Cuore di Firenze (14.508,12 euro), Parrocchia Sant'Antonio da Padova al Romito (17.448,43 euro), Istituto Gould Diaconia Valdese (17.966,28 euro). Questi invece i contributi per i circoli e le associazioni, pari complessivamente a 303.989,55 euro: Società Ricreativa dell'Affratellamento (13.395 euro), Solidarietà Caritas Onlus (7.150 euro), Casa della Cultura Ponte di Mezzo (26.592,11 euro), SMS Lavoratori Peretola e Petriolo (8.215,56 euro), Compagnia Santissimo Sacramento Antonio Abate (14.484,07 euro), Circolo Vie Nuove (6.895,52 euro), Misericordia di Firenze di via Sansovino 172 (13.752,39 euro), Centro Anziani Parrocchia Santa Maria a Brozzi (18.020,02 euro), Circolo Arci Le Torri (15.512,34 euro), Centro Giovanile Don Bosco Parrocchia Sacra Famiglia (19.087,72 euro), Associazione Casa del Popolo Fratelli Taddei (61.282,38 euro), Fondazione Adelaide Placci (23.154,15 euro), Istituto Avventista di Cultura Biblica (55.975,00 euro), Misericordia Badia a Ripoli (13.315,51 euro), SMS Andrea del Sarto (7.150,80 euro). "Come ogni anno abbiamo assegnato una cifra considerevole a parrocchie, edifici religiose, associazioni, centri sociali e culturali, realtà molto importanti nel tessuto sociale della città" commenta l'assessore all'urbanistica Biagi.

Redazione Nove da Firenze