Cortonantiquaria 2004 a palazzo Vagnotti dal 28.08 al 12.09


Cortona celebra quest'anno la 42a edizione della sua mostra antiquaria, la più vecchia d'Italia, seconda soltanto alla Biennale di Firenze.
Un evento di grande valore per il mercato antiquario italiano ed una longevità straordinaria che la pone tra gli appuntamenti più prestigiosi d'Europa. E' dall'ormai lontano 1963 che ininterrottamente Cortona, tra la fine del mese di agosto e l'inizio di settembre, vive immersa nell'antiquariato proponendosi sempre come punto di riferimento per tanti amanti del collezionismo d'arte.
Ancora oggi Cortona è senza dubbio una città vivace per il mercato antiquario dove nel solo centro storico sono 10 i negozi specializzati in antiquariato, dove vi sono altrettante gallerie d'arte contemporanea, restauratori, ecc.

Cortonantiquaria 2004 si aprirà al pubblico sabato 28 agosto e rimarrà aperta sino al 12 settembre, sarà una edizione particolarmente importante anche perché si inquadra in un periodo difficile per il settore antiquario, manifestazioni anche importanti chiudono i battenti o sono costrette a ridimensionare la propria fetta di mercato.
Cortona in questo panorama ha dimostrato di essere una mostra vivace, di attrarre pubblico e visitatori e di ricevere attenzioni anche dai mass media nazionali. Come sempre la mostra si arricchisce di originali iniziative collaterali, quest'anno è presente una esposizione dedicata ai ventagli denominata "Ventagli, Fragili Farfalle". Una collezione selezionata di ventagli rappresentativi delle varie epoche e stili, nei materiali più diversi, con pagine dipinte su pergamena, pelle di pollo, piume, merletto, carta e stoffe pregiate. Questi straordinari oggetti provengono dalla collezione privata di una nobile famiglia siciliana e sono stati messi a disposizione dall'Associazione Culturale Terza Esperide di Palermo e nell'ammirarla rivivono i fasti della Nobiltà Siciliana. Ventagli, vere e proprie opere d'arte che venivano eseguite, in relazione alla committenza, dai migliori artisti in voga di quel tempo.

Il mutato scenario antiquario, in questi anni, ha spinto l'organizzazione a dare una forte svolta a Cortonantiquaria creando una nuova impostazione organizzativa che si basa su rapporti più stretti tra i soggetti pubblici (Provincia di Arezzo, Comune di Cortona, Camera di Commercio di Arezzo e la stessa Apt) e privati (Cassa di Risparmio di Firenze, Banca Popolare di Cortona e Sai Assicurazioni). Esempio di questo nuovo percorso è l'istituzione del Premio Cortonantiquaria, giunto alla IV^ edizione, che quest'anno verrà assegnato per la prima volta ad un artista straniero, il violinista olandese André Rieu.

Redazione Nove da Firenze