Il 7 settembre la XXV edizione del Premio Letterario Castiglioncello-Costa degli Etruschi


Torna, quest’anno per la 25 esima edizione, il Premio Letterario Castiglioncello Costa degli Etruschi. Un appuntamento ormai consolidato, che negli anni ha acquistato un suo ruolo nell’ambito del vasto panorama dei concorsi letterari in Italia e che oggi punta a coniugare il valore della letteratura con la promozione e la valorizzazione dei territori che lo ospitano, attraverso una premiazione differenziata che vedrà a fianco degli scrittori anche alcuni personaggi di spicco che appartengono o che comunque gravitano lungo la Costa degli Etruschi. La cerimonia si terrà, come tradizione, nello splendido scenario del Castello Pasquini di Castiglioncello sabato 7 settembre, in edizione notturna, a partire dalle ore 21.30.
A tre settimane dal Premio - promosso ed organizzato grazie al sostegno dell’Agenzia per il turismo Costa degli Etruschi, della Provincia di Livorno, del Comune di Rosignano Marittimo e della Camera di Commercio di Livorno - fervono i preparativi per quello che ormai può ritenersi a tutti gli effetti l’appuntamento più importante del mese di settembre lungo l’intera Costa livornese. A fine luglio le giurie hanno selezionato, tra gli oltre cento i volumi che hanno partecipato a questa edizione del Premio, i finalisti delle tre sezioni, dedicate rispettivamente alla narrativa, alla biografia e alla promozione turistica.
Ricordiamo che per la Narrativa e la Biografia, la giuria, composta da: Gianfranco Simoncini, Athos Bigongiali, Sandra Bonsanti, Giuseppe Culicchia, Cosimo Ceccuti, Matteo Collura, Mirella Fulvi, Lorenzo Greco, Marco Hagge, Folco Quilici e Franco Cesati (segretario votante), ha selezionato i seguenti finalisti:
NARRATIVA
Marani Diego: L’ultimo dei Vostiachi (Bompiani)
Rea Ermanno: La dismissione (Rizzoli)
Piumini Roberto: Gli eredi della terra (Piemme)
BIOGRAFIA
Fini Massimo: Nietzsche (Marsilio)
Natta Alessandro: Serrati vita e lettere di un rivoluzionario (Ed. Riuniti)
Clerici Gianni: La divina (Corbaccio)
La giuria che ha valutato i Testi di interesse turistico, composta da esperti del settore, come Magda Antonioli, Pier Luigi Boroni, Enrico Caracciolo, Giovanni D’Agliano, Giovanni Neri, Amedeo Ottaviani, Paolo Pacini e Franco Cesati (segretario votante), scegliendo in una rosa molto ampia e qualificata, ha selezionato invece la seguente terna di finalisti:
TESTI DI INTERESSE TURISTICO
Listri Pier Francesco: Il vivere toscano (Mandragora)
Innocenti Andrea: Elba tutte le spiagge (Nove)
AA.VV.: Firenze istruzioni per l’uso (Mandragora)
In queste ultime settimane che precedono il Premio le energie degli organizzatori sono concentrate sulla messa a punto del programma della serata e sui contatti per l’assegnazione dei premi speciali, che anche quest’anno andranno a figure in qualche modo rappresentative della Costa degli Etruschi, così come già accaduto in passato con alcuni personaggi di grande prestigio o notorietà, quali ad esempio l’attuale Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, il Senatore Giovanni Spadolini (che del Premio fu un convinto sostenitore), Oliviero Toscani, Suso Cecchi D’Amico, Micha van Hoecke, Paolo Virzì e la Duchessa di York Sarah Ferguson.
Anche nel 2002, assicurano gli organizzatori, verranno premiati nomi famosi e personalità importanti, nel rispetto della tradizione del Premio.

Redazione Nove da Firenze