Grandi registi per le "lezioni di cinema" a Viareggio dal 14-21 settembre


Saranno sette, una al giorno da domenica 15 a sabato 21 settembre, le "lezioni" di cinema che altrettanti registi italiani terranno a Viareggio in occasione della 19.a edizione di EuropaCinema, da quest’anno tornata sotto la guida del fondatore Felice Laudadio. E i primi risultati già si vedono.
Sarà il grande regista viareggino Mario Monicelli ad incontrare per primo il pubblico del festival e gli studenti delle scuole di Viareggio e dintorni e dell’università di Pisa ai quali presenterà, nella sala cinematografica del Palazzo dei Congressi Principe di Piemonte, il suo film Speriamo che sia femmina alla presenza di una delle protagoniste, Lucrezia Lante Della Rovere.
Il giorno successivo toccherà ad un altro grande regista italiano che confermerà nei prossimi giorni la sua presenza. Emidio Greco presenterà martedì 17 settembre il suo film più recente, Il Consiglio d’Egitto, tratto da un celebre e bellissimo romanzo di Leonardo Sciascia. Sarà poi la volta, mercoledì, di una singolare e totalmente innovativa "lezione" su "Roberto Rossellini enciclopedista multimediale" realizzata per l’Istituto MetaCultura da Alessandro Pamini, autore di una affascinante "tela ipermediale" che lascerà sbalordito il pubblico per la straordinaria profondità e ricchezza delle fonti e dei riferimenti utilizzati. La quinta lezione sarà tenuta da Francesco Maselli che la introdurrà presentando il suo film forse più bello e profondo, a parere di Laudadio, Il sospetto, interpretato da due grandissimi attori, Gian Maria Volonté e Annie Girardot. Due registi giovani, infine, completeranno il programma delle lezioni. Venerdì 20 toccherà a Mario Martone incontrare il pubblico con il suo film Teatri di guerra, mentre in chiusura, sabato 21, sarà Wilma Labate a intrattenere gli "studenti" partendo dal suo film La mia generazione con Claudio Amendola, film vincitore di una Grolla d’oro per il miglior film.
L’ingresso alle proiezioni mattutine e di mezzanotte sarà gratuito, mentre per tutte le altre proiezioni previste alla Cittadella del Carnevale, al Politeama e al Centrale il prezzo del singolo biglietto sarà simbolico: 1 Euro per tutti.

Redazione Nove da Firenze