Fondi Comunitari: agevolazioni automatiche nella forma del credito d'imposta


Il Decreto 30 aprile 2002 , n.1936, pubblicato sul BURT del 22 maggio 2002, supplemento n.89, contiene le procedure e le modalità per le "agevolazioni automatiche" nella forma del credito d'imposta, di cui all'articolo 1 della Legge 341/95 in favore delle imprese operanti nelle aree depresse del territorio nazionale, ed il relativo bando per la presentazione delle domande.
La legge 341/95,inserita nella Misura 1.1 - Azione 1.1.2 del DOCUP Ob. 2 - Anni 2000/2006, a seguito della decisione C.E. C.2001 n. 2725 del 27 settembre 2001, di cui la Giunta della Regione Toscana ha preso atto con Delibera n. 1091 dell'8 ottobre 2001,è stata ammessa al cofinanziamento comunitario a mezzo del fondo strutturale FESR.
La legge 341/95 che si inquadra nella logica degli aiuti a finalità regionale, trova applicazione nelle arre depresse: in misura differenziata, secondo la localizzazione degli investimenti e la dimensione dell'impresa, sono interessate le aree assistite come previste dalla mappa degli aiuti a finalità regionale (periodo 2000-2006) in base all'obiettivo 2 ed al "phasing out".
I soggetti beneficiari sono esclusivamente le piccole e medie imprese, con sede operativa o unità locale nelle aree di operatività dell'Obiettivo 2 o phasing out, che svolgono una attività economica, identificata come prevalente, di cui alla classificazione delle attivitè economiche ISTAT 1991:
-nella sezione C (Estrazione di minerali),
-nella sezione D (Attività manifatturiere),
-nella sezione F (Costruzioni),
-nella sezione I (Trasporti, magazzinaggio e comunicazioni - limitatamente alla Divisione 63)
-nella sezione K (Attività immobiliari, noleggio, informatica, ricerca e altre attività professionali e imprenditoriali - limitatamente alle Divisioni 72 e 74).
Sono ESCLUSI dalle agevolazioni i settori dei trasporti, siderurgico, della cantieristica navale, della fabbricazione di fibre sintetiche, dell'industria automobilistica ed i settori della produzione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli.
Le dichiarazioni/domanda relative alla concessione dei benefici possono essere presentate dalle imprese aventi titolo, ESCLUSIVAMENTE DAL GIORNO 17 GIUGNO 2002 AL 24 GIUGNO 2002 DALLE ORE 8,30 ALLE ORE 13,30 E DALLE ORE 14,45 ALLE 15,45 (suscettibile di variazione) agli sportelli del gestore concessionario abilitato, l'ATI, facente capo al Gruppo Bancoroma e costituiti dalla Banca di Roma, Mediocredito Centrale, dislocati in tutto il territorio nazionale, il cui elenco è riportato nell'allegato n.3 dell'allegato A.

Redazione Nove da Firenze