A Progetti Toscani Associati l'Estate di Scandicci


Scandicci - Con "Castello dell'Acciaiolo: duemila e una notte" la cooperativa Progetti Toscani Associati si è aggiudicata il bando per l'organizzazione della prima estate di Scandicci in programma dal 15 giugno al 16 settembre. Il progetto prevede la realizzazione di uno spazio multidisciplinare (musica, cinema, arti visive, laboratori per bambini, incontri) con un approccio fortemente multiculturale.
Musica
"Duemila e una notte" propone uno sezione concerti che spazia dalle brass band macedoni ( Braka Zejnelovi e Stip Bleh Orkestra) alla musica zingara balcanica e manuche (Nasser Nasser dance band, Sali Sali wedding band, Maurizio Geri Swingtet), dalla musica mediterranea (Arabica Orkestra, Les Italiens, Mouna Amari, Baladì, Nura flamenco) a quella africana (Shionkama, Tam Tam). Incursioni gradite nella rilettura contemporanea della tradizione con Hovercraft Ensamble, Archaea e Maurizio Dami.
Cinema
Anche qui la proposta è decisamente multiculturale ed articolata in quattro sezioni: l'Oriente in alcuni tra i titoli più emblematici (Il bagno turco, Harem soirèe, East is East,, Il silenzio, La coppa, etc); l'Africa (Il destino, L'assedio, Muzungu, etc.), i Balcani (Train de vie, Underground, Mirka, Luna Papa, Prima della pioggia, etc.); il film d'animazione ( Il principe d'Egitto, Mulan, Kirkù e la strega Karabà, etc).
Arte contemporanea
Dopo che Fabbrica Europa ha ospitato Ex Temporanea, tutte le arti sono chiamate a partecipare al progetto delle Duemila e una notte che porta il titolo EXT FABULA.
Video
Il meglio di Visionaria dall'archivio della Mediateca del Cortometraggio di Siena sugli schermi dell'Acciaolo.
Spazio Bambini
Le terre dell'incontro, questo il nome del luogo per l'incontro dei bambini con fiabe, giochi, letture, musiche, danze, mestieri e creazioni con materiali plastici.
Libreria e multimedia store
Qualche tavolo, una libreria, pc, videoregistratori, videoproiettori, internet, tv satellitare in una stanza sul parco sempre aperta.
Incontri
Politica e cultura, anche qui in chiave multiculturale: dal rapporto nord sud alle fonti di energia, dai popoli alle religioni, dai bambini stranieri e la scuola al mercato etnico, dalle fiabe all'editoria.

Redazione Nove da Firenze