Rubrica — Agroalimentare

9,5 milioni per promozione all’estero, trasformazione prodotti e florovivaismo

Oltre ai fondi per le filiere agricole previsti in Legge di Bilancio 2021


Continua l’impegno della giunta toscana a favore dell’agricoltura. Tre i fronti su cui si è intervenuti su iniziativa della vicepresidente e assessora all’agroaliementare Stefania Saccardi: promozione all’estero dei prodotti toscani, trasformazione dei prodotti agricoli e un intervento a favore del florovivaismo. E’ stata incrementata di ulteriori 577 mila euro la dotazione del bando per la promozione dei prodotti toscani all’estero, una scelta dettata anche dal periodo difficile che il comparto dei prodotti tipici toscani sta attraversando che rende tanto più importante farli conoscere fuori dai confini nazionali. E’ stata incrementata con ulteriori 4,5 milioni di euro anche la dotazione del bando per le imprese di trasformazione dei prodotti agricoli portando la dotazione complessiva del bando a 7 milioni di euro.

“Una decisione – commenta la vicepresidente - che sottolinea il valore della produzione da un lato e la trasformazione dei prodotti dall’altro, entrambi fattori decisivi del valore aggiunto dell'economia agricola toscana”.

Infine, sempre nell’ottica dello sviluppo del sistema agricolo toscano, si è permesso di poter avviare le procedure per la formalizzazione della domanda di aiuto da parte dei 27 beneficiari del primo progetto florovivaistico dei PID non finanziati (per carenza di risorse). La Regione infatti si è impegnata a finanziare entro gennaio il Progetto integrato di distretto “Vivaismo per un futuro sostenibile”, con uno stanziamento pari a 4,5 milioni su un totale di 11,5 milioni, di cui gli altri 7 milioni a carico delle 27 aziende vivaistiche che partecipano al progetto.

“Un impegno che avevamo preso insieme al presidente Giani – conclude Saccardi - e che grazie alla delibera che ho presentato in Giunta sarà mantenuto”.

Redazione Nove da Firenze