200 dalla prefettura al duomo per chiedere la liberazione di Nicoletta Dosio

Manifestazioni in tutta Italia per chiedere la liberazione dell'anziana attivista No Tav


Presidio di circa 200 persone oggi pomeriggio sotto la prefettura per chiedere la liberazione di Nicoletta Dosio. Il presidio è proseguito in corteo sotto al duomo con un volantinaggio e diversi interventi di esponenti di Potere al popolo, della sinistra cittadina e del comitato No tunnel Tav Firenze.

Il motivo l'arresto ieri di Nicoletta Dosio, fondatrice del movimento No Tav e coordinatrice nazionale di Potere al popolo! Tra l'altro la più votata nelle elezioni interne, proprio in quanto simbolo della lotta No TAV. La Dosio è stata condannata a un anno di carcere per aver bloccato, nel 2012, il varco autostradale del Frejus, facendo perdere ad Autostrade il pedaggio transiti per € 770, durante una manifestazione di protesta contro la costruzione della linea tav Torino Lione. Nicoletta, fondatrice di uno dei movimenti popolari più longevi della storia del nostro paese, è stata arrestata l'ultimo dell'anno, a 73 anni, in assenza di misure alternative.

Redazione Nove da Firenze