Viola sterili perdono a Verona: a segno il fiorentino Di Carmine

Gran parata di "Drago" (ph courtesy Violachannel)

Sconfitta di misura per la Fiorentina priva di Castrovilli, Pulgar e Chiesa. Il portiere avversario mai seriamente impensierito


La Fiorentina perde di misura a Verona e ci può stare perché i veneti sono tra le squadre più in forma del campionato. Quello che fa riflettere è il modo in cui i viola hanno perso. Mai un tiro in porta pericoloso.

Non bastano per giustificare una simile prova le assenze di Castrovilli, Pulgar (squalificati) e Chiesa alle prese con un leggero infortunio. La situazione va approfondita.

Per il Verona a segno Samuele Di Carmine, fiorentino e prodotto del vivaio viola, alla prima segnatura in serie A.

Nel primo tempo un paio di ottime parate di Dragowski. Capitan Pezzella è uscito nel primo tempo dopo uno scontro di gioco che gli è costato la frattura allo zigomo. 

A seguire su Nove la cronaca, il tabellino e i commenti.

Redazione Nove da Firenze