Viola sogna in Coppa Italia contro l'Atalanta

ph courtesy Violachannel

Domani pomeriggio (ore 15, diretta Rai) un match sulla carta proibitivo contro la squadra di Gasperini ma Iachini recentemente con il suo Empoli l'ha battuta 3-2. In porta Terracciano, Chiesa a riposo, Cutrone idea stuzzicante. Stadio: colloquio top secret Commisso-Casamonti


Sulla carta non c'è partita. L'Atalanta schiacciasassi dell'ultimo periodo dovrebbe aver vita facile su una Fiorentina attualmente così povera di gioco. Ma la storia del calcio insegna che ogni partita fa storia a sé e quella che si giocherà domani (ore 15) allo stadio Franchi di Firenze potrebbe regalare qualche sorpresa.

In palio il passaggio ai quarti di finale della Coppa Italia 2019/2020, se vogliamo l'unico obiettivo a disposizione quest'anno della Fiorentina anche se, per come si è messo il campionato, la salvezza sarebbe già un risultato accettabile e comunque per niente scontato, da sudare.

Nello scorso campionato Iachini come mister dell'Empoli riuscì a battere l'Atalanta di Gasperini dopo essere andato in svantaggio 0-2. Il sogno è ripetere anche in viola questa impresa ma non sarà facile, in questo momento quella orobica è probabilmente la squadra italiana più in forma: sabato sera la capolista Inter ha rischiato seriamente di capitolare tra le mura amiche e solo un miracolo di Handanovic su rigore di Muriel ha evitato a Conte una probabile sconfitta.

In porta della Fiorentina giocherà Terracciano, come anticipato stamani da Iachini in conferenza stampa, mentre Chiesa dovrebbe godere di un turno di riposo. Non escluso l'impiego fin dal primo minuto di Cutrone, sul quale l'allenatore viola ha detto di puntare molto ma al giocatore comasco manca un po' il ritmo-partita: in Inghilterra negli ultimi tre mesi non ha praticamente mai giocato.

Sul fronte stadio, oggi Rocco Commisso ha incontrato l'architetto Casamonti ma il contenuto del colloquio è top secret. Giovedì il patron viola ripartirà per gli States.

Antonio Patruno