Rubrica — Calcio Storico

Fiorentina, la terza maglia è un omaggio a Firenze

Ph Fb Corteo Repubblica Fiorentina

Il Corteo Storico ringrazia: "Con la croce bianca in campo rosso, richiamo diretto alla bandiera della Repubblica Fiorentina"


Il Corteo storico della Repubblica Fiorentina ringrazia la società viola per la terza maglia presentata oggi. I colori bianco e rosso sono quelli della città e richiamano in maniera diretta la bandiera della Repubblica Fiorentina con la croce bianca in campo rosso. 

"In occasione del suo 94° anniversario - sottolineano su Facebook dal Corteo Storico - la Fiorentina presenta con Kappa la terza maglia. La terza maglia celebra il rapporto tra la Fiorentina e Firenze: la croce bianca in campo rosso è un richiamo diretto alla bandiera della Repubblica Fiorentina, quella che ritroviamo anche sui baluardi delle mura di Firenze al tempo dell'Assedio del 1529/30. Non ci sono altri riferimenti, se non che la stessa insegna è allo stesso modo legata a Firenze per essere colori e simboli della Croce di San Giovanni che in altre epoche veniva utilizzata in contrapposizione a quella di San Giorgio.

“Ricordati che rappresenti Firenze" è il monito impresso all'interno del collo delle maglie, il motto che accomuna ogni membro del Corteo Storico della Repubblica Fiorentina e del Calcio Storico Fiorentino e che infatti compare, dagli anni ’50, sulla tessera ufficiale di ciascun Personaggio del Corteo. Un messaggio che unisce squadra e tifosi in un impegno e una responsabilità collettiva, il rispetto dell’identità di Firenze.
"Siamo molto orgogliosi che la nostra squadra abbia voluto dedicare alla Repubblica Fiorentina, che noi rappresentiamo attraverso le nostre manifestazioni, la terza maglia da gioco - dice Filippo Giovannelli direttore del Corteo Storico - dopo la serie con i colori delle squadre dei quattro quartieri del Calcio Storico Fiorentino, un omaggio alla totalità della nostra bella manifestazione che esprime un grande senso di appartenenza alla città."#vivafiorenza #ricordaticherappresentifirenze". 

Redazione Nove da Firenze