Vicenda Meccanotessile: è mancata la partecipazione?

Bundu, Palagi (SPC), De Blasi (M5S), Pizzolo (SPC Q5) Rossi Romanelli (M5S Q5) e Spennati (M5S Q5): “Era in calendario da mesi una commissione territorio al Quartiere rinviata a causa dell’emergenza Covid-19 per discutere del progetto. Chiediamo spiegazioni sul metodo”. Cristiano Balli (Presidente Quartiere 5) replica ai consiglieri di Sinistra Progetto Comune e Movimento 5 Stelle


“Era in calendario da mesi una commissione territorio al Quartiere rinviata a causa dell’emergenza Covid-19 per discutere del progetto. Chiediamo spiegazioni sul metodo”. “Sulla vicenda Meccanotessile si registra l’ennesima umiliazione alla partecipazione dei cittadini e dei quartieri da parte della maggioranza” è il commento dei gruppi consiliari Sinistra Progetto Comune e Movimento 5 Stelle in Comune e al Quartiere 5. “Negli scorsi mesi il Movimento 5 Stelle aveva presentato più di una mozione sul tema al Quartiere 5, prontamente sostenuta da parte di Sinistra Progetto Comune. Prima che l’emergenza Covid-19 colpisse l’Italia era in calendario una Commissione territorio per discutere e trattare del progetto di recupero dell’ex Meccanotessile” aggiungono i consiglieri Rossi Romanelli (M5S Q5), Spennati (M5S Q5) e Pizzolo (SPC Q5). “Il Presidente Balli ci chiese di sospendere i lavori a causa dell’emergenza e ci siamo attenuti a quanto richiesto e ha calendarizzato nelle scorse settimane Consigli di Quartiere con temi prevalentemente inerenti all’emergenza Covid-19. Ieri l’annuncio dell’assessore Vannucci e del presidente del Quartiere 5 Balli in pompa magna, quando la sera prima al Consiglio di Quartiere, entrambi presenti, degli interventi sull’ex Meccanotessile annunciati, nemmeno un accenno”. “Non vogliamo entrare nel merito della questione, sulla quale comunque registriamo una forte contrarietà da parte del Comitato ex Meccanotessile”. Quello che contestiamo è il metodo e ci chiediamo il perché di una decisione così importante senza nemmeno un accenno all’istituzione del Quartiere 5 che pure stava lavorando sul tema, scavalcandolo e umiliando la partecipazione” concludono i consiglieri.

“Il tema del recupero dell’ex Meccanotessile è sempre stato al centro del lavoro di questa amministrazione comunale e del Quartiere 5. Come Quartiere – spiega il presidente Cristiano Balli – continueremo il percorso iniziato coinvolgendo tutte le forze politiche. E’ stato individuato un mix di funzioni: ovvero le funzioni di socialità a livello di quartiere con attenzione agli Under 25, le funzioni pubbliche Isia e Indire e questo intervento, che fa parte del Piano casa del Comune, è rivolto alle nuove famiglie. Alcune funzioni sono già state realizzate come il giardino ed il parcheggio pubblico. Altre saranno discusse nelle Commissioni competenti del Quartiere appena sarà possibile farlo. Nel Consiglio di mercoledì scorso l’assessore Vannucci è stato esauriente su ogni questione posta dai vari consiglieri, i quali non hanno posto nessuna domanda sul Meccanotessile nonostante la notizia fosse già stata resa nota. Insieme ai residenti, proseguiremo il processo per accompagnare l'armonizzazione delle varie funzioni dell'area. Sorprende – aggiunge il presidente del Quartiere 5 Cristiano Balli – che alcuni consiglieri facciano polemica sulla realizzazione di 50 mini appartamenti che sono destinati a famiglie. Questo progetto pone l'attenzione sul bisogno di casa che si avverte nel quartiere e dà una risposta complessiva alla cosiddetta fascia 'grigia'. Trovo, dunque, l’attacco portato avanti dai consiglieri di Sinistra Progetto Comune e Movimento 5 Stelle pretestuoso”.

Redazione Nove da Firenze