Via dei Serragli: i lavori senza fine (forse) finiranno entro il 2019

L'assessore Giorgetti ha risposto a una domanda di attualità di Forza Italia. Cellai: "Si può realizzare una mappatura dei sottoservizi in città una volta per tutte? Gravi danni ai commercianti, chiediamo che gli sgravi siano portati al 50%". Anche al Ponte Vespucci un cantiere aperto da parecchio tempo: dal novembre 2018


"Oggi in consiglio comunale l'assessore Giorgetti ha ripercorso, rispondendo a una nostra domanda di attualità, le vicissitudini del cantiere in via de'Serragli. I lavori, cominciati nel luglio 2018, dovrebbero concludersi il prossimo novembre-dicembre, dopo oltre un anno. La scorsa Pasqua, da una verifica, i mesi di ritardo accumulati erano già tre. Ritrovamento di cavi non previsti, la necessità anch'essa non prevista della posa di una nuova fognatura; tutti elementi che hanno causato una catena infinita di ritardi. Ci chiediamo: è possibile realizzare una mappatura dei sottoservizi in città una volta per tutte, in modo da sapere in anticipo cosa si trova quando si scava per un lavoro? Oppure ogni volta dobbiamo 'scoprire' nuove strutture di cui non si sapeva nulla?". È quanto dichiara il capogruppo di Forza Italia Jacopo Cellai a margine della seduta di oggi del consiglio comunale.

"Come per piazza della Repubblica e via Pellicceria, il danno per le attività commerciali è ormai fatto – aggiunge il capogruppo azzurro –, e con la nostra mozione che arriverà presto al voto del consiglio chiediamo che il 30% di sgravi riconosciuti dalla giunta Nardella sia portato almeno al 50%. Le imprese devono poter essere risarcite dei pesanti danni subiti, e il 30% stabilito dalla giunta Nardella non è sufficiente. È urgente, per evitare le ennesime chiusure causa 'lavori in corso', che l'amministrazione comunale porga la mano a lavoratori e imprenditori".

Tanti cittadini si chiedono anche quando finiranno i lavori al Ponte Vespucci, anche quello un cantiere aperto da parecchio tempo, da novembre 2018.

Redazione Nove da Firenze