Vende paste senza togliere il peso del vassoio: multata un'altra pasticceria

Giro turistico in quadriciclo senza autorizzazioni: mezzo sequestrato. Controlli della Municipale in centro storico. Fermati sei parcheggiatori abusivi a Prato


Il reparto Polizia Amministativa della Polizia municipale ha effettuato ieri alcuni controlli in tre pasticcerie fiorentine del centro storico per verificare la regolare applicazione delle norme sul peso netto nella vendita: solo una di esse è risultata irregolare e dovrà pagare una multa. Gli addetti al bancone di un caffè, infatti, si “dimenticavano” di sottrarre la tara al momento del peso della merce, in modo tale che così anche il vassoio rientrava nel conto dell’ignaro acquirente aumentando in questo modo il prezzo di paste e pasticcini. L’esercizio è stato quindi sanzionato con un verbale da 172 euro.

Stava guidando un quadriciclo tipo Caddy con una turista statunitense a bordo quando è stato notato dalla Polizia municipale che, dopo gli accertamenti, gli ha sequestrato il mezzo perché sprovvisto delle necessarie autorizzazioni e con assicurazione scaduta. E’ accaduto due giorni fa in piazza San Firenze. Quando è stato fermato il giovane alla guida non aveva neppure con sé la patente. La turista trasportata ha riferito di non aver prenotato alcun tour ma semplicemente di essersi avvicinata al mezzo incuriosita e di aver così chiesto un giro turistico. Le tariffe erano di 29 euro per un’ora e mezzo e 39 euro per arrivare al Piazzale Michelangelo. Varie le infrazioni rilevate: il veicolo era adibito a servizio di piazza senza autorizzazione ed è stato sequestrato; il conducente non aveva il titolo di guida per fare servizio ad uso pubblico; la carta di circolazione è stata ritirata perché veniva fatto del veicolo un uso diverso, ossia da uso proprio ad uso pubblico.

E’ scattato ieri sera dalle ore 21.00 il blitz della Polizia Municipale di Prato in piazza Mercatale che ha visto impegnati gli agenti del reparto territoriale e i motociclisti coordinati da tre ispettori. Il controllo, finalizzato a contrastare il fenomeno dei parcheggiatori abusivi, ha portato all’identificazione di numerose persone di nazionalità nigeriana, due dei quali accompagnati presso il Comando di Piazza dei Macelli perché privi del permesso di soggiorno. L’intervento, che si ripeterà nelle prossime settimane, è stato organizzato per dare seguito ai numerosi esposti da parte della cittadinanza che lamenta la continua presenza di persone che, in cambio di denaro, agevolano nella ricerca di un posto auto libero all’interno della piazza Mercatale. Sono stati elevati sei verbali al regolamento di polizia urbana per un totale di 300 euro e un uomo di nazionalità nigeriana è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale.

Redazione Nove da Firenze