​Variante di Grassina, stato di consistenza predisposto entro marzo

Un passaggio obbligato in vista della revisione progettuale e della realizzazione della nuovo bando di gara per la riassegnazione dei lavori


Nuova riunione ieri pomeriggio nella sede della Regione Toscana per fare il punto sull'iter per la realizzazione della Variante alla Sr 222 – Via Chiantigiana. Presenti al tavolo l'assessore regionale alle infrastrutture e ai trasporti Vincenzo Ceccarelli e il dirigente Marco Ierpi della Regione, il sindaco del Comune di Bagno a Ripoli Francesco Casini insieme all'assessore Paolo Frezzi e al dirigente Andrea Focardi, e per la Città metropolitana il consigliere delegato alle infrastrutture Marco Semplici, il Direttore generale Vincenzo Del Regno, i dirigenti Maria Cecilia Tosi e Carlo Ferrante.

Dalla riunione, appuntamento quindicinale di aggiornamento, è emerso che lo stato di consistenza del cantiere, avviato in questi giorni, sarà redatto entro il mese di marzo. Ad eseguire lo stato di consistenza - una “fotografia” del cantiere necessaria per quantificare il valore dei beni e le opere fatte che rappresenta un passaggio obbligato in vista della revisione progettuale e della realizzazione della nuovo bando di gara per la riassegnazione dei lavori - è la ditta Rina Consulting di Genova, già aggiudicataria della direzione dei lavori.

Successivamente sarà verificata un'integrazione progettuale, l'aggiornamento degli importi alla luce dell'attuale prezzario dei lavori pubblici e l'adeguamento dei capitolati di gara alle nuove normative sugli appalti. Le integrazioni al progetto, importanti ma non tali da gravare sulle tempistiche di realizzazione dell'opera, potranno consistere in una serie di migliorie richieste principalmente dal Comune di Bagno a Ripoli circa la viabilità pedo-ciclabile nell'area di Ponte a Niccheri per collegare le piste che arrivano da Grassina e Antella con Ponte a Ema e la riorganizzazione delle aree per la sosta in prossimità delle nuove rotatorie a Ponte a Ema, allo scopo di renderne funzionali l'accessibilità e la fruibilità da parte dei residenti e delle attività commerciali e produttive.

“Regione, Città metropolitana e Comune – dichiara il sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini – hanno confermato la ferrea volontà di procedere più velocemente possibile alla realizzazione di quest'opera importantissima per il nostro territorio e per tutta la viabilità a sud est di Firenze. Gli Enti si impegnano a reperire le risorse per i costi aggiuntivi legati all'adeguamento progettuale e normativo in linea con il precedente accordo di programma sul finanziamento dell'opera. Nel corso della riunione è stato ribadito l'obiettivo di indire la nuova gara entro l'estate e riportare le macchine in azione sul cantiere entro la fine dell'anno”.

Redazione Nove da Firenze