Variante Aurelia all’abitato di Massa: passi avanti

Approvato lo schema di convenzione della Regione Toscana con Anas


Rendere più sicuro e funzionale il passaggio della Strada Statale 1 Aurelia nell’abitato di Massa grazie alla realizzazione di una variante. E’ questo l’obiettivo della convenzione che sarà sottoscritta da Regione Toscana, Provincia di Massa Carrara, comune di Massa e Anas. Lo schema di convenzione, che è stato approvato dalla giunta regionale su proposta dell’assessore regionale alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli, ha come finalità la progettazione e la realizzazione del primo lotto dell’intervento nel tratto Canalmagro – Stazione tra via del Papino, l'innesto della SS1 e via delle Jare. L’intervento, che riguarda un tratto di circa 1 km e mezzo, è finanziato con risorse statali, nell’ambito del Piano pluriennale di investimenti (Fondo sviluppo e coesione infrastrutturale), per un importo di 22 m ilioni di euro.

“La convenzione – è il commento dell’assessore Ceccarelli - è lo strumento più adatto a definire impegni, tempi e modalità di realizzazione di un’opera molto attesa e importante. Il primo lotto della variante servirà a migliorare concretamente la delicata convivenza tra un’asse viario importante come l’Aurelia e l’abitato di Massa, con conseguenze significative sulla sicurezza e la fluidità del traffico”.
Secondo il crono programma previsto la progettazione definitiva dell'opera dovrà iniziare praticamente da subito, i lavori dovranno cominciare nel 2021 per concludersi entro il primo semestre del 2023.

Redazione Nove da Firenze