Urta veicoli in sosta e scappa: denuncia e multa di 1400 euro

Il 39enne ha rifiutato l’analisi per il tasso alcolemico. L'uomo era già stato denunciato dalla Polizia municipale ad aprile per violazione della quarantena da Coronavirus: accertamenti in corso sullo stato sanitario attuale. Scontro auto-scooter in via Lulli, centauro in codice rosso in ospedale


Urta due auto e uno scooter in sosta e si allontana. Ma viene rintracciato dalla Polizia Municipale. Per l’uomo, già denunciato ad aprile per violazione della quarantena e che era fuori casa senza essersi sottoposto al secondo tampone per certificare la guarigione, scatta una ulteriore denuncia e sanzioni per oltre 1.400 euro. La vicenda inizia una settimana fa quando gli agenti del Reparto Infortunistica della Polizia Municipale sono intervenuti su un incidente in via Trento. Dagli accertamenti è risultato che un’auto si era allontanata dopo aver urtato due veicoli e un scooter in sosta. Sono quindi iniziate le verifiche che hanno condotto a un uomo che nello stesso giorno si era recato al pronto soccorso di un ospedale con lesioni compatibili con un incidente stradale e, come riferito dai medici, in stato di ebbrezza tale da non poter parlare. Nei giorni successivi la Polizia Municipale ha ricevuto il rifiuto dell’uomo, un 39enne cittadino peruviano, di sottoporsi all’analisi del sangue per accertare il tasso alcolemico e per questo è scattata la denuncia.

Ma i guai per lui non sono finiti qui. Dai controlli è infatti risultato che l’uomo era stato denunciato in aprile perché trovato fuori casa nonostante fosse sottoposto alla quarantena per positività al Covid-19: sono in corso ulteriori verifiche per accertare se ha effettuato il secondo tampone che certifica la guarigione e quindi se è ancora sottoposto al provvedimento di isolamento forzato. E ancora sono scattate sanzioni per oltre 1.400 euro. La prima per guida a velocità pericolosa (87 euro e il taglio di 5 punti/patente), la seconda perché circolava con un veicolo sottoposto a sequestro a inizio marzo (1391,60 euro con richiesta di revoca della patente e l’alienazione del mezzo).

Sempre dalla Polizia municipale di Firenze, giunge un'altra notizia.

Avrebbe ignorato un stop investendo uno scooter. Sarebbe questa la dinamica dell'incidente avvenuto questa mattina poco prima delle 8 in via Lulli. Secondo la prima ricostruzione della  Municipale un'auto, condotta da un 64enne, stava percorrendo via Lulli quando all'altezza dell'incrocio con via Galliano non avreebbe rispettato l'obbligo di arresto allo stop investendo un scooter in transito in via Galliano. Lo scooterista, un 46enne, è stato portatl in codice rosso ma cosciente all'ospedale. Via Lulli è stata chiusa fino alle 9.15 circa per le operazioni di soccorso e i rilievi della Polizia Municipale.

Redazione Nove da Firenze