Alzabandiera e stand promozionali: commozione e riflessione nel ricordo

Le foto sono di Robero Buccioni (IGM)

Anche a Firenze, consensi unanimi per le celebrazioni, di domenica 4 novembre, legate al Giorno dell'Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate


Un giorno diverso. Una domenica di sentita commozione e riflessione. Per ricordare chi ha dato la propria vita alla Patria e per comprendere quanto la storia sia fondamentale per capire meglio il vero senso del presente. Benvenuti a Firenze dove, nell’ambito delle celebrazioni per il “Giorno dell’Unità nazionale e Giornate delle Forze Armate”, in piazza Santa Croce, il giorno 4 novembre 2018, con inizio alle ore 09.30, il Prefetto, dottoressa Laura Lega, accompagnata dal sindaco, Dario Nardella e dal Comandante dell’Istituto Geografico Militare, Generale di Divisione Pietro Tornabene,  ha reso  omaggio ai caduti con una deposizione di una corona.

Erano schierati uomini e donne delle Forze Armate e dei Corpi Armati dello Stato per una cerimonia militare con l’alzabandiera solenne. La giornata ha permesso un reale momento di incontro con i cittadini che hanno potuto visitare, anche nel pomeriggio, gli stand promozionali allestiti per l’occasione. Il programma è stato arricchito  dalla presenza di personale, mezzi e materiali di Esercito Italiano, Aeronautica Militare, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Scientifica insieme a Croce Rossa Italiana e Stabilimento Chimico Farmaceutico che si sono presentati  al pubblico proponendo, peraltro, dimostrazioni e simulazioni.

Nel suo discorso, proprio agli uomini e alle donne il Generale di Divisione Tornabene si è rivolto perché: "operano ogni giorno, in patria e all'estero, con profondo senso etico, coscienti di interpretare i valori della migliore italianità, nella consapevolezza che il Paese, di cui siamo a servizio, ci guarda con ammirazione e spirito esigente"

Questa giornata, che simboleggia la determinazione degli uomini e delle donne della Difesa Italiana, sempre pronti a sacrificarsi quotidianamente al servizio del Paese, quali garanti della tutela e della sicurezza collettiva ma pronti anche a prestare servizio e a soccorrere le popolazioni in difficoltà, è stata seguita dall’evento “caserme aperte”. Nel dettaglio, sono previste visite guidate e gratuite presso:

Comando Divisione Friuli caserma “A. Predieri” il giorno 09/11;

Biblioteca e Museo strumenti dell’Istituto Geografico Militare in data odierna.

Giuseppe Saponaro