Un giorno con Google alla Camera di Commercio

Confronto tra manager, imprenditori e ricercatori nell'ambito del "Maggio digitale fiorentino". Bassilichi: "Fondamentale approfittare di ciò che ci offre la tecnologia"


Idee d’impresa tech “filosofiche”, aziende del tessile avviate verso il 4.0 ed il manager di Google Italia. Tutti su di un unico palco, assieme al Presidente della Camera di Commercio di Firenze Leonardo Bassilichi, per condividere con imprese e professionisti il loro percorso di successo con un unico denominatore comune: credere ed investire sulle tecnologie. 

IL PROGRAMMA. La mattinata nell’Auditorium della Camera di Commercio di Firenze ha visto gli interventi di due realtà fiorentine che, in ambiti differenti, si stanno affacciando al mondo 4.0 pur provenendo da settori – all’apparenza – molto distanti. Goffredo Guidi, membro dell’unità di ricerca Qua-Onto-Tech è uno studente della facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Firenze ed è uno dei collaboratori esterni che sta analizzando il “sentiment” dei big data; studia cioè, assieme al team dell’unità di ricerca, quale sia l’affettività di un brand, partendo dal dato numerico fornito dai Big Data. Cecilia Rosato è invece CEO di Scenografia Tessile, realtà fiorentina operante nel settore dei tessuti. “Per rendere la nostra attività più efficiente stiamo studiando come utilizzare la realtà aumentata oppure la realtà virtuale, anche a distanza – sottolinea - Oltre ad implementare una piattaforma digitale automatizzata per raggiungere nuovi clienti con consulenze personalizzate; soluzioni che ci sono venute in mente frequentando i seminari della Camera di Commercio di Firenze ed avvalendoci delle consulenze dei professionisti del PID (Punto Impresa Digitale)”. "Ciò che si è confermato nell'incontro di oggi è che per essere sempre più competitivi – dice Bassilichi – è fondamentale approfittare di quello che la tecnologia 4.0 ci offre. E' per questo che la Camera di Commercio crea l'ambiente ideale affinché le imprese imparino a farne uso." Il Punto Impresa Digitale (PID) di Firenze, nato ad inizio 2018, è l’ufficio della CCIAA che promuove l’innovazione digitale, attraverso seminari sul web marketing e tecnologie 4.0. In questi 18 mesi di vita ha già avuto contatti con oltre 1600 imprese fiorentine, attraverso un calendario di seminari e consulenze, tutte gratuite, anche in azienda. Il primo ciclo di incontri del 2019 - svoltosi interamente nell'Auditorium della Camera di Commercio di Firenze tra gennaio e aprile - ha avuto una media di 160 presenze a seminario su argomenti come realtà virtuale, social network, local marketing e strategie d'impresa. Un programma in continuo aggiornamento e che rimodula gli argomenti anche attraverso i suggerimenti e gli impulsi degli imprenditori ed imprenditrici presenti, grazie a questionari di gradimento volti ad interrogare gli interessi e le aspettative degli stessi. Queste valutazioni saranno infatti al centro della seconda fase seminaristica, prevista dopo l'estate.

IL “MAGGIO DIGITALE FIORENTINO”. L’appuntamento di oggi si è inserito nel fitto calendario che la Camera di Commercio di Firenze rivolge alle imprese iscritte, con un focus sul digitale e le opportunità che offre per le PMI. In questa stessa settimana infatti si sono svolti i corsi sulla SEO base (lunedì 13 maggio), sempre a cura del Punto Impresa Digitale, mentre il 15 maggio è stata la volta del Comitato per l’Imprenditoria Femminile (CIF) e “L’immagine d’impresa”. Il calendario proseguirà anche nella seconda metà del mese con l’approfondimento di Linkedin Italia all’interno della tappa fiorentina del PA Social Tour (22 maggio) e si concluderà mercoledì 29 maggio con il CIF e la gestione delle valutazioni online.

Redazione Nove da Firenze