"Un censimento del patrimonio edilizio abbandonato a Firenze"

Lo chiedono con una mozione Bundu e Palagi (Sinistra Progetto Comune): "Proposta concreta e capace di permettere di fare un salto di qualità nell'affrontare il tema dell'emergenza abitativa"


“Abbiamo presentato una mozione in Consiglio comunale per impegnare il Sindaco e la Giunta – dichiarano i consiglieri comunali di Sinistra Progetto Comune, Antonella Bundu e Dmitrij Palagi – a promuovere un censimento pubblico del patrimonio edilizio abbandonato, sfitto e/o invenduto da oltre due anni, ad uso abitativo e non abitativo. Uno strumento da tenere costantemente aggiornato e che riporti anche, nel caso di edifici pubblici, la tipologia dell’immobile.

Durante la scorsa consiliatura il gruppo Firenze Riparte a Sinistra aveva chiesto una simile rilevazione per l'area UNESCO, scontrandosi con il voto contrario della maggioranza. Vogliamo sperare in un esito diverso, data l'attenzione dichiarata dal centrosinistra in campagna elettorale rispetto al tema abitativo e visto che un censimento simile è stato approvato da poco tempo anche dal Consiglio Comunale di Campi Bisenzio. Si tratta – concludono i consiglieri – di una proposta concreta e capace di permettere a tutta la politica di fare un salto di qualità nell'affrontare il tema dell'emergenza abitativa, oltre a quello della trasformazione del tessuto urbano”.

Redazione Nove da Firenze