Rubrica — Empoli Calcio

Udinese vs Empoli 3 - 2. Empoli......ancora mal di trasferta.

L'Udinese con la vittoria casalinga sull'Empoli si porta in avanti di 4 punti sui ragazzi di Andreazzoli riuscendo a vincere anche dopo l'espulsione di Zeegelaar.


Il risultato della partita si concretizza tutto nel primo tempo. Le due squadre sono schierate a specchio (3-5-2) riuscendo a dare tanto spettacolo, adatto per i cuori forti. E' l'Empoli a passare in vantaggio mettendo in atto uno schema sugli sviluppi di una punizione da stropicciarsi gli occhi. Tutto nasce da un tocco di Bennacer per Krunic che di prima trova Caputo in area per il diagonale perfetto. Dopo poco arriva il pari dell'Udinese che arriva da uno spunto personale di Okaka che si fa di corsa 40 metri per poi mettere in mezzo per De Paul con un tiro a giro da fuori preceduto dalla finta di Fofana. Ma l'Empoli non sta a guardare ritornando subito vantaggio con una bella azione di  Krunic. Ma il vantaggio dura poco   perchè l'Udinese riporta la gara in parità grazie ad un rigore concesso dall'arbitro per un fallo di Silvestre su Lasagna che De Paul trasforma. Ma non finisce qui. Mandragora porta in vantaggio l'Udinese, trovando l'angolino dopo la respinta della barriera  sulla punizione battuta da De Paul.

Risultato finale primo tempo: Udinese 3 Empoli 2

E qui si potrebbe chiudere il racconto di questa gara dove queste due squadre avrebbero voluto vincere, ma si poteva anche pareggiare, almeno un punto da portare ad Empoli. Caputo e Farias, scatenati nel primo tempo, non sono riusciti a pungere piu, almeno come avrebbero voluto. Poi la dea bendata ha voltato le spalle ad Antonelli, subentrato a Pajac,  il cui tiro  viene respinto di piede dal portiere dell'Udinese; una vera e propria prodezza. L'Udinese ha saputo difendersi pur rimanendo in dieci, dopo l'espulsione di Zeelager per doppia ammonizione e costringendo Tudor a cambiare l'assetto della sia squadra, sacrificando Okaka per un altro difensore, Di Maio, rivelatosi molto prezioso, e nel finale inserendo Pussetto per Lasagna che ha dato tanto.

Probabilmente il risultato più giusto sarebbe stato un pari ripensando al primo tempo dell'Empoli, ma dovendo fare una valutazione d'insieme tra tutti e più di tutti ha brillato De Paul. 

Udinese-Empoli 3:2, tabellino cronaca 7 aprile 2019

Udinese

Musso; Opoku, Ekong, Samir; Stryger, Fofana (dal 90' Sandro), Mandragora, De Paul, Zeegelaar; Lasagna (dall'82' Pussetto), Okaka (dal 66' De Maio)
All. Tudor

A disposizione: Perisan, Nicolas, Badu, Ingelsson, Micin, Ter Avest, Wilmot, D'Alessandro, Teodorczyk

Empoli

Dragowski; Maietta (dal 72' Michedlidze), Silvestre, Veseli; Di Lorenzo, Traore (dall'81' Ucan), Bennacer, Krunic, Pajac (dal 46' Antonelli); Farias, Caputo
All. Andreazzoli

A disposizione: Provedel, Perucchini, Brighi, Pasqual, Capezzi, Rasmussen, Nikolaou

Arbitri

Arbitro: Orsato
Assistenti: Peretti e Tegoni
IV Uomo: Ros
VAR: Massa
AVAR: Alassio

Marcatori

All'11' Caputo, al 15' De Paul, al 24' Krunic, al 41' De Paul (r), al 45' Mandragora

Note

Ammoniti Samir, Pajac, Maietta, Silvestre, Mandragora, Zeegelaar espulso per doppia ammonizione

Recupero

1'/5'

Empoli Calcio — rubrica a cura di Franca Ciari

Franca Ciari

Franca Ciari — Giornalista pubblicista di formazione classica giuridico-economica (commercialista laureata all'Università degli Studi di Siena). Vive a Empoli e si occupa di calcio dal 2008, in particolare della squadra di casa , protagonista da 30 anni della scena italiana del pallone professionistico

E-mail: francaciari@gmail.com