Truffe agli anziani, intesa tra Prefettura e Comune

Il prefetto Laura Lega e il sindaco Dario Nardella hanno firmato un protocollo per proteggere i soggetti più vulnerabili. 89mila euro dallo Stato a Palazzo Vecchio da uno speciale Fondo Unico Giustizia


Sono circa 89mila gli euro messi a disposizione del Comune di Firenze dal Ministero dell’Interno per prevenire e contrastare le truffe agli anziani. Lo prevede un protocollo d’intesa sottoscritto oggi dal prefetto Laura Lega e dal sindaco Dario Nardella.

Il contributo, proveniente da uno speciale Fondo Unico Giustizia gestito dal Viminale, è finalizzato ad attuare in ambito cittadino un articolato progetto a favore dei soggetti vulnerabili che più facilmente sono vittime dei reati estorsivi. L’amministrazione comunale punta molto alla prevenzione attraverso iniziative di informazione e formazione in modo da incentivare negli anziani comportamenti autoprotettivi. Con questo obiettivo è stato attivato il numero verde antitruffa 800335588, gestito dai volontari dell’ANVUP, Associazione Nazionale ex Agenti Polizia Municipale in pensione, che opera presso il Comando di Porta al Prato. Inoltre saranno ampliati e potenziati gli incontri con gli over 65 presso i circoli di ritrovo e nei centri per anziani del territorio, che prevedono anche la diffusione di materiale pubblicitario, come manifesti, pieghevoli e supporti visivi informativi. Nell’ambito del progetto si inseriscono il finanziamento annuale della convenzione con l’ANVUP e delle spese di produzione di stampe, pieghevoli e di altri supporti informativi da utilizzare e diffondere negli incontri con gli anziani, il supporto ad iniziative di controllo di vicinato in attuazione del Protocollo sottoscritto con la Prefettura nell’ottobre 2018 e l’assunzione a tempo determinato (10 mesi) di due agenti di Polizia Municipale.

Redazione Nove da Firenze