Tracciabilità delle fibre, se ne parla a Firenze

Incontro nell'ambito di Pitti Filati giovedì 27 giugno in Fortezza da Basso. Organizzano Confindustria Toscana Nord, Textile Exchange, Mohair South Africa e Icea


La sostenibilità nel sistema moda deve essere sempre più legata alla tracciabilità del prodotto e del processo produttivo. Il tema si affronta solo attraverso l’impegno corale di tutti i soggetti coinvolti, affinché gli strumenti di certificazione siano messi a punto insieme a tutte le aziende della filiera produttiva.

Ovvero, partendo dalla produzione della materia prima e dal benessere degli animali nelle fattorie, controllando e tracciando tutte le fasi di produzione del tessuto e del filato fino alla realizzazione del capo. Solo così sarà possibile garantire al mercato e ai consumatori una piena sostenibilità del prodotto e del processo produttivo“, sostiene Andrea Cavicchi, presidente della Sezione Moda di Confindustria Toscana Nord, che aprirà i lavori del convegno internazionale “Traceability for the sustainability of the wool: the example of mohair and recycled textiles”, organizzato da Confindustria Toscana Nord, insieme a Textile Exchange, Mohair South Africa e Icea, nell’ambito di Pitti Filati (giovedì 27 giugno ore 11:30).

L’incontro sarà occasione di un confronto tra soggetti attivi a livello internazionale e segue quello organizzato all’inizio dell’anno che ha visto l’avvio della collaborazione tra la sezione moda di Confindustria Toscana Nord con Textile Exchange e Mohair South Africa per la realizzazione del nuovo standard RMS sul Mohair.

Nel corso dei lavori verranno presentati gli aggiornamenti sugli standard di certificazione del benessere animale per le fibre di lana e mohair e sarà fatto il punto sullo stato attuale dell’intero sistema.

Dopo l’introduzione del presidente Andrea Cavicchi, prenderanno la parola Hanna Denes di Textile Exchange, organizzazione no profit internazionale attiva sul fronte del la sostenibilità delle produzioni tessili, che illustrerà il sistema delle certificazioni delle fibre animali RWS;

Lindsay Humphreys Executive Director of Mohair South Africa parlerà del nuovo standard di certificazione delle fibre di Mohair RMS insieme a Doreen Chiang, di Filippa K, brand svedese fortemente impegnato in progetti di sostenibilità nella filiera di produzione del mohair.

Infine, Paolo Foglia Textile Certification Manager di ICEA descriverà le prospettive di qualificazione delle fibre riciclate e presenterà i risultati del progetto di sensibilizzazione verso la certificazione delle fibre riciclate portato avanti in collaborazione con Confindustria Toscana Nord.

Redazione Nove da Firenze