Toscana Pride, Firenze dà il suo patrocinio

La Giunta, che oggi ha posato "a colori", lo ha deciso "per dare un messaggio forte" in questo momento particolare, perché "i principi di parità, uguaglianza e apertura fanno parte del dna della città". La manifestazione si terrà a Pisa sabato 6 luglio


Il Comune di Firenze concede il patrocinio alla manifestazione Toscana Pride 2019 che avrà luogo a Pisa il prossimo 6 luglio. Lo ha deciso la giunta di Firenze per “dare un messaggio forte in un eccezionale momento storico e politico in cui vengono messi in discussione i principi di parità, uguaglianza e di apertura, principi che fanno parte del Dna di Firenze, e contro il rischio concreto di discriminazioni di genere, contrario ai principi della Costituzione”.  

La concessione del patrocinio segue atti concreti messi in campo nel corso degli anni dall’Amministrazione Comunale sul tema dei riconoscimenti dei diritti, affiancati da azioni simboliche, come la fotografia dell’intera giunta che indossa i colori originali della bandiera simbolo Lgbt.

Fra le azioni concrete messe in campo da Firenze, città dei diritti, c’è il riconoscimento dei figli delle coppie omogenitoriali. Firenze ha poi attivato il Festival dei Diritti, è stata fra le prime città ad aderire al protocollo Re.A.Dy, ha promosso per il Giorno della Memoria "Bent", il racconto della repressione degli omosessuali, ed ha patrocinato il Pride Park.

Infine la giunta Nardella, che oggi ha posato " a colori", ricorda che Firenze è città aperta, che ha sempre costruito ponti di dialogo e non ha mai dato spazio alle vessazioni e alle limitazioni delle libertà personali.

Redazione Nove da Firenze