Toscana, il centrosinistra fa man bassa di Comuni

I ballottaggi a Prato, Livorno, Rosignano, Collesalvetti, Cecina, Signa, San Giovanni Valdarno, Ponsacco e Pontedera vanno al Pd e alleati ma il centrodestra espugna Piombino, Agliana e Cortona


Perse Ferrara e Forli', ma il Pd vince in molte città in questo turno di ballottaggio. Ai democratici vanno Livorno, reduce da un'amministrazione M5s, e poi Reggio Emilia, Prato, Cesena, Carpi, Cremona, Cassino, Monterotondo. In Toscana vanno ai Democratici oltre a Prato e Livorno, Rosignano, Collesalvetti, Cecina, Signa (Fi) e San Giovanni Valdarno (Ar), Ponsacco, Pontedera. Piombino, Cortona e Agliana invece vanno al centrodestra.

Si sono appena concluse le operazioni di scrutinio del ballottaggio per la scelta del Sindaco di Livorno. Luca Salvetti, candidato del centrosinistra, ha ottenuto il 63,32 per cento dei voti (42.186 preferenze rispetto alle 28.503 del primo turno), mentre Andrea Romiti, candidato della coalizione di centrodestra, ha riportato il 36,68 per cento (24.440 preferenze rispetto alle 22.201 del primo turno). Al ballottaggio si è recato il 50,01 per cento degli aventi diritto al voto (68.330 elettori su 136.622 iscritti alle liste elettorali). Al primo turno di domenica 26 maggio avevano votato 85.728 cittadini, pari al 62,74 per cento degli elettori. Il nuovo Sindaco di Livorno entrerà in carica al momento della proclamazione da parte dell’Ufficio Centrale nominato dal Tribunale di Livorno e presieduto da un magistrato.

Redazione Nove da Firenze