Toscana 2020: Giani prova a ricucire con la sinistra

foto Agenzia Dire

Oggi il candidato governatore del centrosinistra ha incontrato per un'ora e mezza Sinistra italiana, Articolo 1- Mdp e 2020 a sinistra. Fumata grigia dal vertice, il nodo dovrebbe essere sciolto in un'assemblea del 18 gennaio


(DIRE) Firenze, 7 gen. - Eugenio Giani e sinistra provano a ridurre le distanze. Oggi pomeriggio il presidente del Consiglio regionale e candidato del centrosinistra a governatore ha incontrato per un'ora e mezzo i rappresentanti di Sinistra italiana, Articolo 1- Mdp e 2020 a sinistra.

Il vertice non ha sciolto il nodo del sostegno o meno al candidato del centrosinistra, ma l'esito viene definito "positivo" da Giani. In tal senso il primo appuntamento utile potrebbe essere quello del 18 gennaio, quando in un'assemblea i militanti delle formazioni di sinistra saranno chiamati a decidere che orientamento tenere sulle alleanze per le Regionali. "Sicuramente - spiega Giani al termine del confronto - è stato un primo incontro interlocutorio con questa area di sinistra che non aveva sottoscritto il documento finale della coalizione. È stata la prima volta che da candidato presidente del centrosinistra ho potuto avere uno scambio di idee, una possibilità di approfondimento dei vari temi. Sotto questo aspetto do una valutazione positiva".

A questo punto, fa sapere, "si viene a creare un rapporto diretto che avrà un punto di verifica importante in un'assemblea che quest'area mi ha preannunciato per il 18 gennaio".

(Cap/ Dire)

Redazione Nove da Firenze