Torselli: “Nardella fa campagna elettorale per i suoi assessori”

Il capolista FdI: "Chi paga le lettere arrivate nelle case dei fiorentini?". Vannucci e Giachi replicano annunciando querele


“Nei giorni scorsi sono arrivate nelle case dei fiorentini delle lettere in cui il sindaco Nardella invita i cittadini a votare per i suoi assessori candidati al Consiglio Regionale, Andrea Vannucci e Cristina Giachi. Non è mai successo che un primo cittadino si sia esposto in modo così diretto per far arrivare preferenze ai suoi protetti. Non sorprende, quindi, che la moglie di Nardella sia stata scelta come responsabile della campagna elettorale di Andrea Vannucci. Fatto ancora più grave è che questa letterina' viola alcune leggi che disciplinano la propaganda elettorale. Infatti, non è presente la dicitura che indica il committente elettorale. E' illegale!Nella partita più aperta quella in cui la Toscana è davvero contendibile la trasparenza, anche rispetto ai fondi elettorali, è indispensabile. Il Pd si presenta sempre come il partito della correttezza ma non ci siamo ma è solo fumo negli occhi. Noi di Fratelli d'Italia rispettiamo le regole fino in fondo e per questo vogliamo sapere chi ha pagato quelle lettere arrivate ai fiorentini. Altrimenti saremmo costretti a pensare male”.

Gli assessori Vannucci e Giachi in merito alla lettera mandata dal sindaco Nardella a sostegno della loro candidatura in Consiglio Regionale hanno replicato annunciando querela a Francesco Torselli.

Redazione Nove da Firenze