Tornano le messe, accordo tra Chiesa e Governo

Dal 18 maggio possibili di nuovo le celebrazioni con il popolo, con tutte le precauzioni legate all'emergenza Coronavirus


𝗗𝗮𝗹 𝟭𝟴 𝗺𝗮𝗴𝗴𝗶𝗼 𝘁𝗼𝗿𝗻𝗮𝗻𝗼 𝗹𝗲 𝗰𝗲𝗹𝗲𝗯𝗿𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗶 𝗰𝗼𝗻 𝗶𝗹 𝗽𝗼𝗽𝗼𝗹𝗼. Lo annuncia la Cei, Conferenza Episcopale Italiana, spiegando che è stato firmato questa mattina, a Palazzo Chigi (Presidenza del Consiglio dei Ministri), il Protocollo che permetterà la ripresa delle messe.

Il testo, spiegano ancora i vescovi italiani, giunge a conclusione di un percorso che ha visto la collaborazione tra la Conferenza episcopale italiana, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il ministro dell’Interno e il Comitato Tecnico-Scientifico.

Nel rispetto della normativa sanitaria disposta per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da SARS-CoV-2, il Protocollo indica alcune misure da ottemperare con cura, concernenti l’accesso ai luoghi di culto in occasione di celebrazioni liturgiche; l’igienizzazione dei luoghi e degli oggetti; le attenzioni da osservare nelle celebrazioni liturgiche e nei sacramenti; la comunicazione da predisporre per i fedeli, nonché alcuni suggerimenti generali.
Nel predisporre il testo, conclude la Cei, si è puntato a tenere unite le esigenze di tutela della salute pubblica con indicazioni accessibili e fruibili da ogni comunità ecclesiale.

Redazione Nove da Firenze