Toccafondi (IV): "Sicurezza a Firenze, passi avanti ma non basta"

Toccafondi e Meucci (Italia Viva)

Il parlamentare renziano soddisfatto per la promessa del ministro di aumentare l'organico delle forze dell'ordine ma avverte: "C'è ancora tanta strada da fare, nell'area metropolitana ci sono un milione di persone a cui si aggiungono ogni anno 14 milioni di turisti"


Firenze, 29 gennaio 2019 – “Le dichiarazioni di ieri del ministro Lamorgese su Firenze segnano un passo in avanti del Governo sul tema sicurezza, ma c’è da fare ancora tanta strada”, sostiene il deputato fiorentino di Italia Viva Gabriele Toccafondi. “Anche con gli incrementi annunciati - prosegue - l’organico delle forze dell’ordine al lavoro sul territorio fiorentino è ancora lontano dalle necessità di una città come Firenze, che conta oltre 400 mila residenti (un milione se contiamo l'area metropolitana), a cui si aggiungono ogni anno oltre 14 milioni di turisti. Il tema sicurezza a Firenze è oggettivo, reale e sentito dalla popolazione. Non è una sensazione o una percezione. E ad un problema reale non si risponde citofonando, urlando slogan, facendo le ronde o semplificando l’accesso alle armi per le persone. Il tema - conclude il parlamentare di Italia Viva - si affronta lavorando sugli organici, mettendo più agenti in servizio sulle strade e garantendo la certezza della pena. Questo governo, a differenza del precedente, sta dimostrando di lavorare in questo senso, e le prime risposte iniziano ad arrivare".

Redazione Nove da Firenze