Teseo, la App: informazioni sulla Mobilità da Empoli a Prato, Pistoia, Pisa, Lucca e Livorno

La Toscana Nord-Ovest in corrispondenza dei bacini storici dove operano CTT, CAP e COPIT


Il nome è ispirato ad una figura che arriva dal passato, dalla mitologia greca, è Teseo che, con l’aiuto del famoso filo di Arianna, riuscì a superare il labirinto di Dedalo.
Un nome antico per uno strumento che guarda al futuro, nell’ottica di migliorare l’infomobilità e la qualità degli strumenti rivolti agli utenti del trasporto pubblico. Quello presentato oggi è solo il primo step del percorso di realizzazione e sviluppo di TESEO, che prevede un puntuale e attento controllo sulle informazioni da inserire nella APP da parte delle aziende, attraverso un cruscotto di monitoraggio diretto e immediato. A breve saranno pubblicati i nuovi aggiornamenti di TESEO al fine di rendere la APP sempre più completa e ricca di funzionalità, fino alla possibilità di presentare agli utenti le informazioni in tempo reale, con l’indicazione dell’attesa per tutte le fermate delle linee dei territoriali interessati.

TESEO è gratuita e disponibile su APPLE STORE e GOOGLE PLAY CTT NORD, CAP e COPIT fanno parte, insieme agli altri attuali gestori del trasporto pubblico locale toscano, del Consorzio ONE, titolare del contratto ponte biennale che regolerà il trasporto pubblico in tutta la Toscana per gli anni 2018-2019. Il contratto ponte è stato concepito per gestire il periodo transitorio in attesa del parere della Corte di Giustizia Europea e del Consiglio di Stato, garantendo comunque nuovi investimenti in tecnologia e servizi. Nel tempo la sinergia delle tre aziende si è rafforzata grazie ad esperienze e sviluppi comuni, concretizzandosi nella progettazione di un’applicazione a supporto della mobilità. L’APP TESEO è stata sviluppata da Swarco Mizar Srl, TTE Srl e OIMMEI Srls. Oggi contemporaneamente in sette città della Toscana viene presentata la nuova app.

A Empoli in questa fase i progetti e gli investimenti in cantiere sono molti. Oltre alla nuova App nell'ambito dell'informazione agli utenti sono in fase di ultimazione la realizzazione del primo lotto di 2 paline intelligenti, il secondo lotto ne prevede altre 4 da collocarsi sempre in città. Sono paline che collocate alla fermata daranno le informazione sugli orari dei transiti con indicato anche l'attesa prevista per l'arrivo del bus. Tutto questo perché gli autobus avranno un controllo elettronico geo-referenziato in tempo reale. Nel prossimo autunno con l'arrivo del "tempo reale" oltre all'App e alle Paline Elettroniche ci sarà anche la nuova versione del sito ristrutturato proprio per questa importante innovazione. Anche sul web sarà possibile trovare le informazioni sugli orari, gli avvisi in tempo reale e le notizie su tutti i servizi della provincia.

Ma le novità non finiscono qua perché anche per il servizio urbano di Empoli è arrivata la possibilità di acquistare il biglietto con un SMS. Il servizio di Mobile Ticketing, disponibile per i clienti di telefonia mobile TIM, Vodafone, Wind e 3, è realizzato in collaborazione con DV Ticketing e consente di acquistare il biglietto dell’autobus per l’area urbana di Empoli inviando un semplice SMS senza bisogno di operazioni di pre-registrazione o dell’utilizzo di una carta di credito, il costo del biglietto sarà infatti semplicemente scalato dal proprio credito telefonico (in caso di prepagata), o addebitato in bolletta. Semplice e veloce da utilizzare L’acquisto del titolo di viaggio è semplice ed immediato: prima di salire sull’autobus è sufficiente inviare un SMS al numero 4882883 con il testo EMPOLI ed in pochi secondi si riceverà via SMS il biglietto orario valido su tutta la rete urbana di Empoli della durata di 70 minuti. Il costo del biglietto è di 1,50 Euro a cui si aggiunge il costo dell’SMS di richiesta (costo che può variare in funzione dell’operatore di appartenenza). In caso di verifica da parte del controllore è sufficiente mostrare il biglietto ricevuto via SMS. La validazione è automatica e non è necessaria alcuna obliterazione. L’acquisto va effettuato prima di salire a bordo e per il calcolo della validità oraria del biglietto fa fede l’orario di invio dell’SMS. L’invio ritardato del messaggio, o fatto direttamente a bordo, sarà sanzionato.

La realizzazione di tutti questi progetti, il dotarsi da parte dell'azienda delle tecnologie e degli apparati elettronici sulla propria flotta di autobus, determina un impegno e un investimento importante e necessario per la realizzazione di una maggiore qualità del servizio offerto. La APP è stata presentata oggi in conferenza stampa, durante la quale sono intervenuti, per PIUBUS SCARL il Presidente Toscano e per il Comune di Empoli il Vicesindaco Franco Mori.

Il Presidente Toscano ha dichiarato, in relazione alle novità successive alla sottoscrizione del Contratto Ponte con la Regione Toscane: “oltre alla novità riguardanti l’infomobilità e gli strumenti con cui dotare l’utenza, è previsto un corposo rinnovo delle flotte bus; il rinnovo degli autobus durante il 2018 ammonterà ad un totale di 230 nuovi mezzi per tutto il territorio toscano, mentre nel 2019 il progetto è quello di raddoppiare la cifra nel 2018 e raggiungere quota 400 autobus nuovi in tutta la Toscana”.

Il Vice Sindaco Franco Mori ha dichiarato: «La App presentata questa mattina rappresenta uno strumento indispensabile per stare al passo coi tempi. Un lavoro ottimo da parte del gestore che sarà molto utile ai cittadini che usano il trasporto pubblico. La Città di Empoli ha già realizzato un terminal bus alla stazione dimostrando di puntare molto su modalità di movimento alternative alle nostre auto. Penso alle piste ciclabili, alle Zone 30 ma anche rendere più semplice e facile l’uso dei bus per raggiungere e muoversi a Empoli. In tutto l’Empolese Valdelsa si registrano ogni anno 2.000.000 di movimenti su bus. E aver realizzato il terminal alla stazione, terzo scalo ferroviario più importante della Toscana non è un caso. Lavoriamo per semplificare ancora la mobilità a Empoli. Ci fa piacere che sia stato annunciato un consistente rinnovo del parco mezzi, altro segnale molto importante per incentivare l’uso del bus». 

Redazione Nove da Firenze