Rubrica — Stime d'Arte

Stime d'Arte: un esperto a disposizione per valutare i vostri quadri

Stime d'Arte su Nove da Firenze con Giacomo Ferri

Nove da Firenze apre una nuova Rubrica dedicata alla valutazione dei quadri che non conosciamo abbastanza


 Una rubrica di utilità che, grazie alla collaborazione dell'esperto di arte moderna e contemporanea, Giacomo Ferri, aiuterà a svelare la storia nascosta dietro a quel quadro appeso da anni alla parete, chiuso in soffitta oppure sistemato in cantina.
Prima o poi capita di farsi qualche domanda e soprattutto chiedersi quanto potrà valere. Chiedetelo a: nove@nove.firenze.it

 La curiosità di tutti coloro che osservano un'opera d'arte, di cui non conosco il valore perché non sanno chi l'abbia realizzata o quale sia la sua storia. Magari esistono in famiglia aneddoti riportati dai genitori, nonni o lontani parenti ma fattivamente, non c'è una risposta alla domanda.

La volubilità del mercato, le variazioni nei gusti o semplicemente le mode che cambiano, sono solo alcuni degli elementi che possono ridurre oppure aumentare il valore di un’opera d’arte.
 Questi elementi valgono però per gli artisti che hanno avuto un mercato vivo già al loro tempo e non per i pittori amatoriali dell’epoca o di quelli che si affidavano al solo mercato rionale.

Cosa serve per ottenere una stima gratuita? Saranno necessarie alcune fotografie ben fatte dell’opera da stimare, nello specifico:

1) Una foto dell’opera intera, una del particolare della firma ed una del retro

2) Le misure dell'opera, esclusa la cornice

3) Informazioni relative alla provenienza, epoca di acquisto o di arrivo in famiglia e tutto ciò che sia stato raccontato sull'opera
4) Una dichiarazione di proprietà esclusiva dell'opera 

5) L’autorizzazione a pubblicare le foto sul Quotidiano Nove Da Firenze

 Eventuali documenti, libri o cataloghi d'arte dove sia stata pubblicata l’opera possono aiutare nella ricerca e contribuire a definirne il profilo artistico ed economico

Non verrà analizzata l’autenticità, stabilirlo attraverso una foto non è professionale e non garantirebbe alcuna sicurezza nell'esito della perizia.

Redazione Nove da Firenze