Stanzina dei bambini di piazza Tasso: oggi l'incontro con il laboratorio Diladdarno

L'assessore Martini: "Sia utilizzata dalla comunità in sicurezza e nel rispetto delle regole". Il consigliere Pd Rufilli: “Comune non si è mai nascosto, spazio importante per la città”


"Il nostro obiettivo è che la stanzina dei bambini sia utilizzata dalla comunità in piena sicurezza e nella legalità. Oggi con il presidente del consiglio comunale Luca Milani ho incontrato i rappresentanti del laboratorio Diladdarno. Con loro avvieremo un dialogo, che nel rispetto delle regole, auspico possa portare alla fruizione di questo luogo da parte degli abitanti del quartiere". L'assessore al patrimonio immobiliare e decentramento Alessandro Martini interviene così nella vicenda della stanzina dei bambini a margine del consiglio comunale durante cui ha risposto a un question time presentato dai consiglieri di Spc. L'assessore ha ricostruito gli ultimi passaggi della storia della stanzina con annesso piazzale di piazza Tasso. Nel 2018 è stata oggetto di lavori di manutenzione ordinaria, nel 2019 sono stati eseguiti interventi e verifiche per la ricertificazione dell'impianto ultimate a dicembre. Sempre nel 2019 e all'inizio drl 2020 sono stati effettuati sopralluoghi e conseguenti interventi per incrementare la sicurezza dei luoghi, in particolare del piazzale. In attesa del completamento sarà avviato l'iter amministrativo per individuare realtà associative del territorio a cui concedere gli spazi per lo svolgimento di attività di interesse sociale e culturale.

“La Stanzina dei bambini è un luogo di ritrovo importante per l’Oltrarno e la città tutta. L’amministrazione ne è consapevole e sta lavorando perché possa essere fruibile alla cittadinanza. Nessuna reticenza, nessuna mancanza di confronto e nessuna contraddizione. La volontà è chiara: rendere prima possibile questo spazio al rione. Il Comune non si è mai nascosto, anzi, ha sempre cercato di ascoltare tutti, ne è dimostrazione l’incontro che abbiamo avuto oggi, con l’assessore Martini, con alcuni rappresentanti del laboratorio Diladdarno. Sappiamo bene che qui, e in molte altre parti di città, c’è una fitta rete di associazioni che mette in campo servizi sociali e culturali cruciali, realtà con cui il Comune ha un rapporto e un’interlocuzione costante. Riconosciamo il ruolo fondamentale che svolgono e devono poter svolgere in collaborazione con l’amministrazione e nel pieno rispetto delle regole, ben consapevoli dell'importanza della partecipazione e della cittadinanza attiva”. Così Mirco Rufilli, consigliere comunale Pd, sulla Stanzina dei bambini, rispondendo ai consiglieri Bundu e Palagi.

Redazione Nove da Firenze