Spezia: squadra con tanti marcatori, che si esaltano contro le grandi

Le parole di mister Italiano alla vigilia di Fiorentina - Spezia

La lista dei convocati per la sfida in programma venerdì 19 febbraio alle 18.30


L’unico confronto in Serie A tra Fiorentina e Spezia è stata la gara d’andata, terminata 2-2. A dirigere la sfida del Franchi  sarà il signor Calvarese.

Per l'occasione, il tecnico aquilotto dovrà rinunciare agli squalificati Erlic e Bastoni, oltre a Farias e Terzi, prossimi al rientro in gruppo; restano a lavorare a Follo per mettere benzina nelle gambe in vista dei prossimi impegni anche Mattiello e Nzola, mentre tornano tra i convocati Ferrer e Piccoli. La prossima sarà la 150ª presenza nel massimo campionato dell'ex viola Riccardo Saponara.

Alla vigilia della sfida alla Fiorentina, mister Vincenzo Italiano analizza così l'ottimo momento dei suoi e i temi del match con i viola: "Contro il Milan abbiamo offerto una prestazione importante nata durante la preparazione alla gara, che ci ha concesso di trovare tre punti molto importanti contro l'ormai ex capolista; noi prepariamo ogni partita allo stesso modo, non esistono partite più importanti di altre, per noi l'unica possibilità è quella di spingere forte durante ogni allenamento e curare ogni minimo dettaglio.

I complimenti li abbiamo presi volentieri, ma sono stati subito messi da parte perchè fin dal primo allenamento della settimana l'unico pensiero è stato la Fiorentina; vogliamo dare continuità e cercare di mettere in pratica quanto preparato in questi giorni.

Questo il momento migliore per affrontarci? Speriamo di smentire anche queste valutazioni, dato che questo gruppo è ben conscio che ogni partita è diversa dalla precedente e che non ci si può permettere cali di concentrazione; spero che queste valutazioni possano infonderci ancor più carica e permetterci di far risultato al "Franchi".

L'infermeria si sta svuotando, chiaro che Nzola, Piccoli e Ferrer sono alla prima settimana con i compagni dopo i rispettivi infortuni, ma il fatto che siano tornati in gruppo è per noi molto importante; perdiamo per squalifica Erlic e Bastoni, ma siamo in tanti e chi sarà chiamato in causa saprà sicuramente dare il proprio contributo.

Mi aspetto una Fiorentina che cercherà di ottenere i tre punti, quindi servirà quella concentrazione che nelle ultime partite non è mancata; saluterò molto volentieri mister Prandelli, il primo tecnico che mi ha dato fiducia e con cui mi sono divertito e ho gioito: sarà un immenso piacere rivederlo.

I tifosi? Daremo sempre il massimo per renderli orgogliosi di noi; si meritano la salvezza anche per potersi godere di persona la Serie A tanto sognata, nella speranza che nella prossima stagione si possa tornare allo stadio".

Redazione Nove da Firenze