Firenze, sorpresi in cantina nella notte di Natale: arrestati due romeni

Via Kiev: blitz della Polizia avvertita da un condomino svegliato dal trambusto. L'accusa è tentato furto aggravato in concorso (in abitazione). Sudanese in manette per "rapina impropria"


Con l’accusa di tentato furto aggravato in concorso (in abitazione) la notte di Natale la Polizia di Stato ha arrestato due cittadini romeni di 22 e 30 anni.

Gli agenti delle volanti sono intervenuti intorno alle 2.30 in uno stabile in via Kiev, dove a dare l’allarme al 113 è stato un condomino svegliato dal trambusto.

Quando la polizia è arrivata, ha trovato le porte di due cantine danneggiate e aperte, ma apparentemente non c’era alcuna traccia dei ladri: per farla franca si erano nascosti dentro alcuni mobili.

Ovviamente l’improvvisato stratagemma non è andato a buon fine e i due, entrambi già noti alle forze di polizia, sono subito finiti in manette.

Con l’accusa di rapina impropria ieri pomeriggio la polizia ha invece arrestato un cittadino del Sudan di 31 anni.

L’uomo, sorpreso a rubare merce all’interno di un supermercato in piazza degli Ottaviani, ha sferrato un cazzotto al vigilante.

Fermato successivamente dagli agenti delle volanti della Questura e del Commissariato San Giovanni ha reagito anche contro quest’ultimi, ma alla fine è stato definitivamente bloccato.

Redazione Nove da Firenze