Società sportive fiorentine, flash mob il 10 maggio

Domenica la protesta di un settore in grave crisi


“Porto ancora una volta all’attenzione del Consiglio comunale la precaria e rischiosa situazione delle società sportive. Una situazione difficile – ha detto il presidente della Commissione cultura e sport Fabio Giorgetti – dopo la chiusura degli impianti a causa dell’arrivo della pandemia. Le società sportive fiorentine hanno, comunque, lavorato e sono riuscite a far sentire la loro voce con l'approvazione di un ordine del giorno dell'on. Luca Lotti, dalla maggioranza parlamentare. A livello regionale c’è stata un’audizione con l’assessore allo sport Stefania Saccardi dove sono state fatte presenti le difficoltà e dove è stata accolta, da parte dell'assessore, la richiesta l’attivazione di contributi a fondo perduto per pagare le utenze.

L'assessore Guccione sta lavorando sull'allungamento delle concessioni comunali. Il ruolo delle società sportive rimane fondamentale per l’attività motoria, per la crescita di bambini e ragazzi e sono un valido aiuto alle famiglie. Occorre riaprire gli impianti sportivi in sicurezza, non essenzialmente per svolgere l’attività sportiva ma per accogliere i ragazzi ed aiutare così le famiglie con dei centri estivi dopo mesi di clausura forzata. Gli impianti e le società sportive devono essere uno dei pilastri della ripartenza della fase 2 a livello cittadino. Abbiamo bisogno di risultati e proposte concrete da parte delle istituzioni e delle federazioni di appartenenza, per sollecitare le coscienze e far presente che hanno bisogno di un aiuto concreto le società sportive – ha annunciato il presidente della Commissione cultura e sport Fabio Giorgetti – faranno un flash mob all’interno di un impianto sportivo domenica prossima alle 11.30”.

Redazione Nove da Firenze