Società sportive dilettanti: in vista aiuti da parte del Governo

La Camera ha approvato l’Ordine del giorno presentato dall’onorevole Pd Luca Lotti che impegna l'esecutivo ad adottare misure a tutela e a sostegno del settore


In questo periodo non si parla molto di società sportive dilettantistiche ma questo è un settore nevralgico per la coesione sociale del Paese. Un settore che sta soffrendo in silenzio e che vede mancare quei fondi, derivato ad esempio da sagre e feste, che nel periodo primavera-estate danno in molto casi la linfa necessaria alle casse sociali.

Molte società hanno subito anche furti in questo periodo di Coronavirus, la beffa che si aggiunge al danno. in tutto questo, c'è una buona notizia che arriva da Roma: la Camera ha approvato l’Ordine del giorno presentato dall’on. del Pd Luca Lotti che impegna il Governo ad adottare misure a tutela e a sostegno del settore sportivo e delle associazioni e società sportive dilettantistiche. 

“Sono molto soddisfatto - ha commentato Lotti -. Questa approvazione è la conferma che le proposte che abbiamo avanzato nei giorni scorsi vanno nella giusta direzione. Parlamento e Governo sono impegnati in queste settimane in un lavoro decisivo nel contratto al coronavirus e nell’adottare tutte le misure necessarie per aiutare lavoratori, famiglie ed imprese. In questo contesto è importante che sia stato dato un segnale di attenzione alle società sportive dilettantistiche che con le loro attività sui territori ricoprono un decisivo ruolo sociale, oltre che sportivo per le nostre comunità”.

L’ordine del giorno presentato da Lotti e accolto oggi dall’Aula impegna il Governo su iniziative volte a:

1) “Estendere per l’anno 2021 il credito d'imposta per le erogazioni liberali destinate a interventi di manutenzione e restauro di impianti sportivi pubblici e alla realizzazione di nuove strutture sportive pubbliche (Sport Bonus)”

2) “Reperire risorse straordinarie destinate alla messa in sicurezza dell’impiantistica sportiva, anche dal punto di vista della necessaria sanificazione degli ambienti”

3) “Prevedere, altresì la sospensione dei mutui in essere sino ad un ritorno a regime delle attività sportive”

4) “Estendere, l’indennità disposta dall’articolo 96 ai collaboratori sportivi”.

Redazione Nove da Firenze