Sicurezza: operazione “Alto impatto” nelle stazioni ferroviarie

Sicurezza: operazione “Alto impatto” nelle stazioni ferroviarie

Intensificati i controlli antidroga in val d'Elsa e nel Chianti


Le 10 principali stazioni ferroviarie italiane sono state interessate dall’operazione “Summer Clean Station”, una giornata straordinaria di controlli voluta dal capo della Polizia Franco Gabrielli per innalzare ulteriormente il livello di attenzione in ambito ferroviario, anche alla luce del maggior flusso di viaggiatori durante il periodo estivo. L’operazione ad alto impatto negli scali ferroviari e nelle adiacenze si è svolta il 9 agosto con l’impiego di personale delle questure e della Polizia Ferroviaria con il supporto delle unità cinofile e l’impiego di tecnologie all’avanguardia, in particolare smartphone di ultima generazione con lettura ottica dei documenti, e metal detector per le verifiche sui bagagli. Coinvolti anche gli enti locali nell’action day finalizzata al contrasto di ogni forma di illegalità ed attività abusiva nelle stazioni e dintorni. Nelle Stazioni di Torino Porta Nuova, Milano Centrale, Genova P. Principe, Venezia Mestre, Bologna Centrale, Firenze S.M.N., Roma Termini, Napoli Centrale, Bari Centrale e Palermo Centrale, 700 poliziotti hanno controllato 4.162 persone arrestandone 9 e indagandone 35. Nel corso dell’operazione sono state accertate 53 sanzioni amministrative, sono stati eseguiti 37 sequestri e 10 allontanamenti in base alla normativa sul “daspo urbano”. Ma oltre all’attività di prevenzione e repressione per garantire il rispetto della legalità i poliziotti hanno anche aiutato chi era in difficoltà.

In questi giorni di grande presenza turistica in tutta la Val d’Elsa e nel Chianti senese, i Carabinieri della Compagnia di Poggibonsi, hanno eseguito una serie di controlli straordinari antidroga nei luoghi maggiormente frequentati da giovani. Il servizio ha consentito di deferire in stato di libertà presso la Procura di Siena due ventenni di Empoli e presso quella per i minorenni di Firenze, un diciassettenne di Colle Val d’Elsa, trovati in possesso di complessivamente di oltre 50 gr di sostanze stupefacenti quali cocaina, marijuana e hashish, ma probabilmente la cosa che maggiormente colpisce è l’elevato numero di persone che sono state segnalate quali assuntori, complessivamente 12, quasi tutti giovani valdelsani e alcuni da fuori provincia. I controlli dei Carabinieri proseguiranno anche nelle prossime settimane estive e interesseranno i luoghi di maggiore presenza turistica e giovanile.

Redazione Nove da Firenze