Sicurezza a Firenze: la Guardia di Finanza potrà usare le immagini del Comune

Un supporto digitale strategico per le attività di controllo economico ed investigative


La Guardia di Finanza di Firenze potrà utilizzare le immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza installate su tutto il territorio comunale: è quanto prevede la Convezione siglata stamani dal Direttore del Servizio Gestione e Manutenzione della Direzione Servizi Tecnici - Ing. Filippo Cioni - e dal Comandante Provinciale della G. di F. - Generale di Brigata Benedetto Lipari, alla presenza dell’Assessore alla Sicurezza Urbana del Comune di Firenze - Dott. Federico Gianassi.

Le Fiamme Gialle fiorentine potranno così disporre, grazie alla collaborazione con l’Autorità Comunale, di uno strategico strumento di ausilio alle attività di controllo economico del territorio nonché a quelle investigative.

La Convezione si inserisce nell’ambito delle iniziative in tema di sicurezza urbana, previste dal Patto per Firenze Sicura, stipulato nel febbraio scorso tra la Prefettura ed il Comune fiorentino.

Il Gen. B. Benedetto Lipari ha commentato: “L’utilizzo, anche da parte della Guardia di Finanza del sistema di videosorveglianza reso operativo dal Comune di Firenze, consentirà di migliorare e perfezionare ulteriormente le attività di contrasto all’illegalità economica eseguite dalla Fiamme Gialle, orientando in modo più preciso le azioni di controllo economico del territorio. In tal senso sarà dato un ulteriore supporto alle altre due forze di polizia nell’assicurare la tutela dell’ordine pubblico nell’ambito cittadino.”

L’Assessore Federico Gianassi “Al momento le telecamere installate in tutti i quartieri della città sono quasi 500 in questi giorni ne stiamo montando molte altre grazie alle risorse del 'Patto per Firenze', siglato alcuni anni fa con il governo Renzi. Complessivamente il numero delle telecamere arriverà a quota 800. Non dimentichiamo che nel 2014 il sistema di video sorveglianza del Comune contava su 150 telecamere: c'è stato quindi un grande investimento".

Al momento Firenze è la quarta città italiana per numero di telecamere tra qualche mese diventerà la terza. "Le telecamere sono utili - ha aggiunto l'assessore Gianassi - per fare prevenzione ma anche per aiutare la polizia e la magistratura ad individuare chi compie reati”.

Redazione Nove da Firenze