Rubrica — Giocare in Toscana

A Firenze Fantasy una Toscana popolata da zombie e altre strane creature

Fotogallery Alessandro Rella - PhotoPress.it

Protagonista della seconda giornata il Brandon Stark di Game of Thrones. Spazio anche ai telefilm anni Ottanta.


Seconda giornata di Firenze Fantasy e, com’era prevedibile considerata la coincidenza col sabato, boom di pubblico fin dalla mattinata.

La Fortezza da Basso è un susseguirsi di simpatici personaggi in costume o, per essere esatti, di cosplayers. E anche l’attesa per l’ingresso vero e proprio alla kermesse è allietata da bande di barbari che ‘armati’ di cornamuse e tamburi anticipano l’aria che respireremo all’interno di quello che un tempo era il Castello Alessandria.

Girovagando per i vari padiglioni non possiamo non segnalare il labirinto zombie, dove il visitatore-protagonista deve trovare la strada per la salvezza senza però cadere fra le braccia e le fauci di tre mostruose creature. Citazione d’obbligo anche per gli spazi dedicati al maghetto più famoso al mondo, Harry Potter, con tanto di cerimonia di assegnazione alla casata con l’aiuto del famoso cappello parlante.

Per i nostalgici dei telefilm anni Ottanta consigliamo una passeggiata fra il furgone dell’A-Team e le auto dei cugini Bo e Luke Duke (Hazard), degli investigatori David Starsky e Ken Hutch (Starsky & Hutch), infine, a fianco della Pontiac Firebird Trans Am protagonista assieme a David Hasselhoff, il futuro bagnino di Baywatch, di Supercar.

Per i più piccoli spazi dove essere truccati o imparare costruire il proprio gioco in legno (e a fine della fatica ecco l’attestato di elfo falegname).

Protagonista indiscusso di questa seconda giornata l’attore inglese Isaac Hempstead-Wright che, per quei pochi che ancora non lo sanno, è il Brandon Stark della serie televisiva A Game of Thrones. Serie che fra poco meno di un mese, il 14 aprile 2019, vivrà la sua ultima stagione e svelerà il nome di chi occuperà l’ambito trono di spade.

Rimanendo però dalle nostre parti, vale a dire in Toscana, segnaliamo due prodotti editoriali presenti a Firenze Fantasy.

“Io e gli zombie” è il titolo della fatica di Roberto Piccinini, saga horror ambientata nella Lucca dei giorni nostri. Sempre nella città che per una volta l’anno diventa la capitale italiana del fumetto e nel resto della Versilia si svolge la trilogia “Ulfhedner War” di Alessio Del Debbio, un urban fantasy contemporaneo.

Domani, domenica 17 marzo 2019, ultimo giorno di Firenze Fantasy con altri ospiti internazionali.

Giocare in Toscana — rubrica a cura di Stefano Romagnoli

Stefano Romagnoli

Stefano Romagnoli — Nato a Firenze, è giornalista pubblicista dal 2003. Ha lavorato per il network Metropoli e collaborato con il Corriere di Firenze ed il Nuovo Cittadino di Siena. Ha fondato Calciotoscano.it e collaborato con alcune radio toscane. Da qualche anno vive a lavora a Roma, occupandosi di sport e statistiche sul calcio

E-mail: stefanoromagnoli.75@gmail.com