Scrutano nelle vetture in sosta con delle torce: i cittadini chiamano i carabinieri

Una segnalazione al 112 indica quattro uomini che con l’aiuto di alcune torce scrutavano all'interno delle auto in sosta


 I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Firenze hanno tratto in arresto quattro cittadini albanesi che, dopo aver frantumato un finestrino di una Renault Clio parcheggiata in via de’ Vespucci, si appropriavano di quello che trovavano all’interno: un auricolare, un paio di occhiali ed una felpa.

Verso le ore 01.30, perveniva una segnalazione al 112 che indicava quattro uomini che, con atteggiamento guardingo e con l’aiuto di alcune torce, scrutavano all’interno delle automobili in sosta, per poi allontanarsi in direzione di via de’ Vespucci.
L’immediato allertamento delle pattuglie in servizio di pronto intervento consentiva a tre equipaggi del Nucleo Radiomobile di raggiungere in pochi istanti la zona, intercettando in via de’ Vespucci un gruppo di 4 albanesi, dell’età compresa tra i 18 ed i 22 anni, tre dei quali già noti alle forze dell’ordine, che cercavano di dileguarsi affrettando il passo e lasciando cadere a terra quello che poi è risultato essere un punteruolo utilizzato per frantumare i cristalli delle automobili, ma venendo prontamente bloccati.

I militari, effettuando un controllo dei veicoli parcheggiati, verificavano che una Renault Clio presentava un vetro rotto. Proprio il titolare del mezzo, rintracciato nell’immediatezza, constatava che erano stati asportati alcuni effetti personali, riconoscendo come propria una felpa che i militari avevano trovato nella disponibilità dei 4 fermati.

I quattro albanesi venivano pertanto dichiarati in stato di arresto per il furto e saranno giudicati con rito direttissimo nella mattinata di oggi.

Redazione Nove da Firenze