Scarti tessili nei cassonetti: due denunce

Firenze: intervento della Polizia municipale in via dell’Osteria durante un appostamento deciso dopo ripetuti abbandoni abusivi. Sequestrati 18 sacchi e il veicolo


Sono arrivati tranquillamente con il furgone stipato di grossi sacchi pieni di rifiuti tessili e avevano iniziato a scaricarli nei cassonetti quando sono stati bloccati dalla Polizia Municipale. Si tratta di due cittadini nord africani colti sul fatto dalle pattuglie del Reparto Analisi e Strategie nel corso di un servizio mirato contro l’abbandono dei rifiuti. In particolare gli agenti ieri hanno effettuato un appostamento nei pressi di alcuni cassonetti in via dell’Osteria dove già in passato sono stati scaricati enormi quantitativi di rifiuti tessili provenienti da ditte cinesi. E l’appostamento non è stato vano. Verso le 16.30 è infatti arrivato un furgone dal quale sono scese due persone che iniziato a scaricare i primi sacchi all'interno del cassonetto. Immediato l’intervento degli agenti. 

Le due persone hanno dichiarato che i sacchi pieni di scarti tessili provenivano da alcune aziende cinesi di Prato ma non hanno fornito altre informazioni. All'interno del furgone una trentina di sacchi, ognuno del peso di circa 18 chilogrammi.

I due stranieri sono stati denunciati per abbandono rifiuti derivanti da lavorazione industriale, per il veicolo e il materiale in esso contenuto è scattato il sequestro.

Redazione Nove da Firenze