Scandicci ricorda il partigiano Mario Sbrilli

Sabato 24 sarà scoperta la targa commemorativa, domenica 25 la gara nazionale di Bocce alla Scandiccese. 75° anniversario eccidio Fivizzano, Rossi insieme a Mattarella e Steinmeier


FIRENZE– A Fivizzano, domenica prossima 25 agosto, la 75^ commemorazione delle stragi nazi-fasciste avvenute nel territorio fivizzanese. Una commemorazione storica visto che per l'occasione è prevista la presenza congiunta del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del Presidente della Repubblica federale tedesca Frank-Walter Steinmeier. Il programma prevede alle 11.45 l'arrivo delle delegazioni italiane e tedesche guidate dai due presidenti nella sala consiliare del Comune di Fivizzano ed un incontro con alcuni rappresentanti dei sopravvissuti alle stragi. Successivamente, intorno alle 12, i due presidenti depositeranno davanti al Comune una corona ai Caduti (Fivizzano è decorato della Medaglia d'Oro al Merito civile e della Medaglia d' Argento al Valor Militare per il contributo dell'attività partigiana e per l'immenso sacrificio della sua popolazione nel periodo 1943-1945) e poco dopo scopriranno una targa commemorativa in ricordo della giornata. Alle 12.30, in piazza Vittorio Emanuele II, avrà inizio la cerimonia ufficiale. Il presidente della Regione Rossi farà parte del comitato di accoglienza insieme al sindaco Gianluigi Giannetti, al presidente della Provincia di Massa Carrara Gianni Lorenzetti e al prefetto di Massa Carrara Paolo D'Attilio.

60^ edizione domenica 25 agosto a Scandicci per la Coppa Mario Sbrilli, una delle manifestazioni boccistiche più sentite e significative del territorio. La gara nazionale è dedicata a Mario Sbrilli, medaglia d’oro al valore della Resistenza, studente di medicina e partigiano barbaramente ucciso dai nazisti nel 1944 nella strage di San Polo. Ogni anno il mondo bocciofilo lo ricorda con una gara nazionale, ospitata da Scandicci da oltre trent’anni. In occasione della gara, alle 11.00 di sabato 24 agosto, nei pressi del Bocciodromo di Scandicci sarà scoperta una targa commemorativa dedicata a Sbrilli, alla presenza delle autorità locali, della Bocciofila Scandiccese rappresentata dal Presidente Sergio Bartoloni, dell’ANPI sez. Scandicci rappresentata dal Presidente Renato Romei, di Federbocce Toscana rappresentata dal Consigliere Claudio Mazzei. Nel pomeriggio poi 100 giocatori di cat. A, B e C si sfideranno nella gara regionale “Aspettando la Sbrilli”, un’interessante anteprima che sarà diretta dal sig. Alfonso Ruggiero di Pistoia. Domenica si terrà invece la gara nazionale, che sarà diretta dal sig. Yari Barbato di Pistoia, vedendo al via 81 terne, composte da giocatori di cat. A e B, provenienti da Toscana, Veneto, Emilia Romagna, Lazio, Umbria e Campania. L’anno scorso il successo andò ai padroni di casa Melani, Migliori e Zecchi, che hanno riportato la Coppa Sbrilli a Scandicci dopo 31 anni, iscrivendo il loro nome in un albo d’oro ricco di bocciofili importanti.

Redazione Nove da Firenze