Santo Spirito, Bussolin: flop ordinanze Nardella, piazza è pub a cielo aperto

Capogruppo Lega: "Tutti a bere lontano dai tavoli, anche se proibito dopo le 20"


“Era prevedibile il flop delle ordinanze di Nardella, come si evince dalle foto scattate a tarda notte intorno all’una. Santo Spirito resta un pub a cielo aperto fino a tardissima ora". Lo dichiara il Capogruppo della Lega a Palazzo Vecchio, Federico Bussolin. 

"L’ordinanza del sindaco Nardella -continua Bussolin- ha colpito minimarket e asiamarket, vietando la vendita di alcol da asporto, ma questo non impedisce certo ai giovani di affollare la piazza e il sagrato della chiesa, come al solito. Ci si può interrogare su cosa sia la vendita da asporto, visto che a centinaia, anche stanotte, hanno consumato il proprio drink distanti dall’esercizio dove è stato acquistato. Quasi tutti col bicchiere di plastica, ma non manca chi comunque riesce a portarsi dietro la birra in bottiglia. Allora se il fine delle ordinanze è dare delle regole di buon senso alla “malamovida” o evitare che, dopo le 20, Santo Spirito, o Sant’Ambrogio, si trasformi in un pub a cielo aperto, siamo completamente fuori strada. Servono degli interventi da parte dell’amminsitrazione comunale, di concerto con gli esercenti, perché almeno parte di questa massa che giustamente vuole godersi la Firenze notturna - conclude Bussolin - torni a frequentare altre zone del centro diventate spettrali”.

Marco Bazzichi