Santa Maria Novella compie 80 anni: tutti gli eventi in programma

​ Itinerari espositivi e visite


Il 30 ottobre 1935 si inaugurava a Firenze il nuovo Fabbricato viaggiatori della stazione Firenze Santa Maria Novella, felice esito del concorso nazionale del 1932 vinto, con un forte dibattito cittadino sul tema della modernità, dal “Gruppo toscano” di Nello Baroni, Pier Niccolò Berardi, Italo Gamberini, Sarre Guarnieri, Leonardo Lusanna, guidato da Giovanni Michelucci.

Da allora la stazione dialoga con l’architettura di Santa Maria Novella, con il tessuto urbano circostante, con le popolazioni che la vivono e la attraversano. La stazione di Firenze è un’opera celebrata nella cultura architettonica nazionale e internazionale, un capolavoro riconosciuto del patrimonio architettonico del Novecento italiano, apprezzata dai fiorentini e dai viaggiatori.
A ottant’anni di distanza la stazione del Gruppo Toscano di Michelucci si conferma una parte integrante e vitale del centro urbano e il più importante lascito architettonico del Novecento a Firenze.

La Fondazione Michelucci promuove una serie di iniziative di celebrazione e valorizzazione del ruolo di Firenze SMN per la sua dimensione sociale, culturale ed urbana, nella quale si esprimono identità, memoria, relazioni, incontro, e anche mobilità, comunicazione, valore strategico, patrimonio culturale.

Tutti gli eventi in programma sono dettagliati su www.architetturatoscana.it Conferenza inaugurale "La stazione di Firenze Santa Maria Novella" 30 ottobre 2015, Palazzina Reale, ore 17.00 La conferenza si apre con i saluti istituzionali dei soggetti coinvolti nei festeggiamenti degli ottanta anni del Fabbricato viaggiatori della stazione di Firenze Santa Maria Novella (Comune di Firenze, Regione Toscana, Grandi Stazioni S.p.A., Fondazione Giovanni Michelucci, Ordine Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori di Firenze, Fondazione Architetti Firenze).
Segue la conferenza-lezione di Francesco Dal Co, docente di storia dell'architettura presso lo IUAV (Istituto Universitario di Architettura di Venezia) e di Claudia Conforti, docente di storia dell'architettura presso l'Università degli Studi di Roma Tor Vergata, sul tema “La stazione di Firenze Santa Maria Novella". Performance site specific 30 ottobre 2015, spazi della stazione, dalle ore 16.00 alle ore 18.00 Kinkaleri mette in scena negli spazi della stazione la perfomance site specific "Talk to You|All!", prevista per il giorno 30 ottobre, dalle 16 alle 18.
Apertura e incontro, sono le parole chiave dell’intervento di Kinkaleri in occasione dell’ottantesimo anniversario della stazione di Santa Maria Novella. Quattro performer incrociano un pubblico passeggero; una relazione attiva, non verbale, dettata dall’invenzione di un codice gestuale che trasforma le lettere dell’alfabeto in atti semplici, le parole in movimento coreografico.
L’incontro diventa esperienza diretta di una parola che diventa corpo in movimento, concedendosi nell’immediatezza di una dinamica, nella potenza di una intensità. La compagnia Kinkaleri è attiva a Firenze dal 1995 e opera fra sperimentazione teatrale, ricerca sul movimento, performance, installazioni, allestimenti, materiali sonori. Mostra "La Stazione di Firenze Santa Maria Novella. Da ottant'anni la porta della città" Inaugurazione: 30 ottobre 2015, Salone biglietti, ore 18.30 La storia del Fabbricato viaggiatori è costellata di episodi assai interessanti che dimostrano quanto la nascita di un'opera pubblica sia legata a doppio filo con la storia degli uomini.
Nella ex galleria degli orari del Salone biglietti è allestita una mostra permanente che ripercorre questi eventi. All'inizio degli anni Trenta del Novecento, per far fronte al traffico ferroviario in aumento, il Ministero delle Comunicazioni decide di costruire a Firenze una nuova stazione. Il primo progetto, affidato ad Angiolo Mazzoni, suscita non poche polemiche. Si decide, dunque, di seguire una via diversa, ovvero quella del concorso nazionale di architettura. Il Gruppo Toscano, composto da Nello Baroni, Pier Niccolò Berardi, Italo Gamberini, Sarre Guarnieri, Leonardo Lusanna e guidato da Giovanni Michelucci, ottiene il primo premio e in breve si troverà a seguire la costruzione della nuova stazione di Firenze. Questa nuova architettura ribadisce, in città e nel panorama della cultura architettonica nazionale, una fruttuosa strada verso l'architettura moderna e funzionale.

La mostra, a cura della Fondazione Michelucci, propone a viaggiatori e cittadini un percorso attraverso queste vicende tramite i seguenti nuclei tematici: l'area urbana della nuova stazione di Firenze, il concorso per il Fabbricato viaggiatori, il progetto del Gruppo Toscano, il dibattito sulla nuova stazione nella società culturale fiorentina, il cantiere, l'inaugurazione del nuovo Fabbricato viaggiatori e della Palazzina Reale, arte e design in stazione. Questi momenti della vita della stazione sono documentati con immagini e pubblicazioni d'epoca.
Nella nuova galleria commerciale è allestito un nucleo espositivo temporaneo. Composta da una serie di immagini storiche di grande e medio formato, questa parte della mostra promuove l'iniziativa e rimanda al nucleo espositivo permanente collocato nella ex galleria degli orari del Salone biglietti.

Il programma espositivo si completa con alcune collaborazioni messe in atto con l'Archivio Storico del Comune di Firenze, la Biblioteca Nazionale Centrale, il Museo Novecento. Il pubblico può integrare la conoscenza della storia della stazione Firenze Santa Maria Novella attraverso opere e documenti conservati nelle tre importanti istituzioni culturali fiorentine.
L'Archivio Storico del Comune colloca nelle bacheche presso la Biblioteca delle Oblate (Sezione storica) una selezione di documenti intorno al tema "La Stazione in Rassegna", mettendo in mostra alcuni volumi de "Il Firenze" che negli anni Trenta era l'organo ufficiale di informazione delle attività dell'amministrazione comunale.
La Biblioteca Nazionale Centrale colloca nelle bacheche che si trovano nei pressi dell'ingresso una selezione di documenti intorno al tema "Due inaugurazioni per la città: la Biblioteca Nazionale e la stazione Firenze SMN". Nella giornata del 30 ottobre 1935, infatti, le due architetture sono state inaugurate alla presenza del re.
Il Museo Novecento propone ai visitatori, evidenziandone la collocazione, un percorso attraverso le opere d'arte che registrano il clima culturale e artistico degli Anni Trenta, nel quale operarono anche gli artisti presenti alla stazione, mettendo a disposizione una visita guidata prevista per lunedì 14 dicembre.

LE ISTITUZIONI COINVOLTE Promotori Comune di Firenze Grandi Stazioni S.p.A. Fondazione Giovanni Michelucci con il patrocinio di Regione Toscana con la partecipazione di Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Firenze Fondazione Architetti Firenze Archivio Storico del Comune di Firenze Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze Museo Novecento Firenze con la collaborazione di Archivio di Stato di Firenze Archivio Fondazione FS Italiane Biblioteca Scienze Tecnologiche - Architettura dell'Università di Firenze Archivio Storico Foto Locchi

si ringraziano Fratelli Cuore e Badiani Un progetto ideato e coordinato dalla Fondazione Giovanni Michelucci Gruppo di lavoro Andrea Aleardi, Massimo Colombo, Carlo Giulianelli, Corrado Marcetti, Alessandro Masetti, Nadia Musumeci, Paola Ricco, Costanza Zaino

Tutte le informazioni e gli aggiornamenti su www.architetturatoscana.it il sito della Fondazione Michelucci dedicato all’architettura

Redazione Nove da Firenze