Sanità in Toscana: dalla Cina per studiare il Cup di Firenze

Delegazione in visita per capire come funziona il sistema operativo di prenotazione


 Nell’ambito del progetto di collaborazione con il Ministero della Salute della Repubblica Popolare Cinese, curato dalla Ausl Toscana centro e, per la parte delle relazioni internazionali dal dottor Manuele Bellonzi, la delegazione cinese, oltre alle varie strutture aziendali ha fatto visita anche alla sede del Cup fiorentino per capire come funziona il sistema operativo di prenotazione e non solo.

L’operatività è stata spiegata dal responsabile dottor Leonardo Pasquini e dal dottor Tommaso Grassi dello staff della direzione sanitaria.

Significativa anche l’illustrazione dei dati: nel 2017 le operazioni di Call center – telecup- relative alle prenotazioni 373.972, le disdette 89.719, per un totale di 463.691 operazioni; relativamente alle prenotazioni Cup, che fanno riferimento a 2.753 agende per le visite e le indagini diagnostiche, ne sono state effettuate 1.530.502 e le disdette gestite sono state 280.852.

Cresco anche i numeri relativi alla campagna “Pronto Salute” con 34.684 risposte e quelli del Fast Track per un totale complessivo di 13.413 prenotazioni urgenti grazie al numero verde gestito dai medici di famiglia.

Redazione Nove da Firenze