Ruba il portafoglio dalla borsa di una dipendente dell’Università

San Marco: l’uomo è stato sorpreso dalla donna nel suo ufficio. Ha tentato di fuggire ma è stato bloccato dagli agenti della Polizia Municipale a bordo di un bus


È stato sorpreso all’interno di un ufficio dell’Università da una dipendente e si è allontanato con una scusa. Ma la donna si è resa conto che le era stato sottratto il portafoglio dalla borsa e si è messa all’inseguimento dell’uomo coinvolgendo una pattuglia della Polizia Municipale che alla fine ha bloccato il ladro.

Il fatto è accaduto oggi all’ora di pranzo. Una dipendente del Dipartimento Scienze della Terra dell’Università di Firenze rientrando dalla pausa pranzo ha trovato nel suo ufficio un uomo estraneo all’Ateneo. Gli ha chiesto spiegazioni della sua presenza e l’uomo ha detto che stava cercando una persona, una giustificazione poco credibile, per poi allontanarsi. Insospettita la donna ha guardato dentro la borsa e si è resa conto immediatamente che era sparito il portafoglio. Si è messa quindi all’inseguimento del presunto ladro coinvolgendo anche una pattuglia della Polizia Municipale in servizio in zona piazza San Marco. Gli agenti lo hanno bloccato a bordo di un bus dove era salito per tentare di fuggire. L’uomo ha fornito i documenti senza protestare ma durante queste operazioni gli agenti hanno notato un portafoglio che spuntava dalla tasca del suo giubbotto. E dai documenti in esso contenuto è emerso che si trattava proprio quello sottratto alla dipendente dell’Università. L’uomo, italiano di 35 anni, è stato denunciato per tentato furto con destrezza. Il portafoglio è stato restituito alla legittima proprietaria.

Redazione Nove da Firenze